Rosa Chemical – Non è normale

“Non è normale” di Rosa Chemical sarà in rotazione su Radio Kiss Kiss dal 4 novembre.

Classe 98 e un nome d’arte fuori dal comune: Rosa, il nome della madre e Chemical che è un riferimento ai My Chemical Romance, famosissima band statunitense. Il trapper, libero da ogni stereotipo e contrario al “politicamente corretto”, è Rosa Chemical. Noto ai più grazie alla saga di “Polka” e al secondo episodio di questa che vede la partecipazione di Guè Pequeno ed Ernia. Torna alla ribalta con un singolo che di normale non ha proprio niente, neanche il titolo. Eccentrico, libero di andare contro corrente e senza peli sulla lingua si configura come una delle nuove realtà della musica trap italiana, quella più volte definita da lui stesso: la nuova “musica contemporanea“.

Rosa Chemical e la domanda: Tu sei normale?

Che la parola normalità non faccia rima con Rosa era chiaro già da qualche anno. Oggi ne abbiamo avuto un’ulteriore conferma grazie a “Non è normale“, il suo nuovo singolo. Una melodia ripetuta che ti incastra nella canzone intrappolandoti in questo meraviglioso e confuso immaginario.

Presente, a sorpresa, nel brano anche una semicitazione che vi manderà fuori di testa. “E stavo attento a non amare prima di incontrarti e confondevo la mia vita con quella degli altri“, cantava Tiziano Ferro ne “Il regalo più grande” nell’ormai non recente 2008. Rosa Chemical in “Non è normale” menziona non solo l’artista ma omaggia anche questa strofa della canzone, trasformandola in :

“Stavo attento a non amare prima di incontrarti

e confondevo l’amore con tutti gli orgasmi”

Bella come DiCaprio e come l’Italia e spensierata come la linea melodica che corre veloce per tutto il brano. Senza regole come lo smalto sulle unghie e i tacchi alti indossati dal trapper che, nella prima parte del singolo, è divertito dal fatto che nessuno lo abbia ancora capito.

Un continuo fare l’amore, accettare l’altro per com’è e pensare che sia così bello da non essere normale. Voler rimanere in quel momento ancora un po’. Arrendersi, senza fretta, al piacere:

“E non dirmi,

che non è normale.

È normale,

fa male ma poi ti piace.

Puoi rimanere ancora un po’”

ultime canzoni inserite

Pharrell Williams feat. Travis Scott – Down in Atlanta

Machine Gun Kelly feat. Iann Dior – Fake Love Don’t Last

Eros Ramazzotti – Gli ultimi romantici