Fiorella Mannoia: “Criticano Annalisa ed Elodie per ciò che indossano, ma negli anni ’70 c’era più libertà”

Fiorella Mannoia ha parlato di un argomento molto dibattuto ultimamente, non risparmiando una vena critica.

La stilettata della cantante

Da tempo, in Italia, si discute dell'uso che le popstar italiane fanno del proprio corpo, anche in relazione al proprio successo. Anche Fiorella Mannoia è intervenuta nel discorso dicendo la sua, lanciando una frecciata a chi è stato critico con certe cantanti, ultimo dei quali Gino Paoli - che l'interprete non ha mai nominato.

Durante la conferenza stampa a Sanremo, Fiorella Mannoia ha dichiarato: "Criticano Annalisa ed Elodie per ciò che indossano, ma negli anni Settanta eravamo più liberi."

Dopodiché, una riflessione che coinvolge anche i social network: "Vi siete dimenticati di Madonna e Beyoncé? Siamo in un momento di regressione. Siamo diventati tutti bigotti e i social sono solo un nuovo mezzo. Prima queste cose si dicevano al bar, adesso si scrivono sui social."


Quest'oggi, è stato pubblicato anche il testo del brano che Fiorella Mannoia porterà a Sanremo 2024, Mariposa. Eccolo.

Sono la strega in cima al rogo
Una farfalla che imbraccia il fucile
Una regina senza trono
Una corona di arancio e di spine
Sono una fiamma tra le onde del mare
Sono una sposa sopra l’altare
Un grido nel silenzio che si perde nell’universo
Sono il coraggio che genera il mondo
Sono uno specchio che si è rotto
Sono l’amore, un canto, il corpo
Un vestito troppo corto
Una voglia un desiderio
Sono le quinte di un palcoscenico
Una città, un impero
Una metà sono l’intero
Ahia ia ia ia ia iai
Ahia ia ia ia ia iai
Mi chiamano con tutti i nomi
Tutti quelli che mi hanno dato
E nel profondo sono libera, orgogliosa e canto
Ho vissuto in un diario, in un poema e poi in un campo
Ho amato in un bordello e mentito non sai quanto
Sono sincera sono bugiarda
Sono volubile, sono testarda
L’illusione che ti incanta
La risposta e la domanda
Sono la moda, l’amore e il vanto
Sono una madonna e il pianto
Sono stupore e meraviglia,
Sono negazione e orgasmo
Nascosta dietro a un velo
Profonda come un mistero
Sono la terra, sono il cielo
Valgo oro e meno di zero
Ahia ia ia ia ia iai
Ahia ia ia ia ia iai
Mi chiamano con tutti i nomi
Tutti quelli che mi hanno dato
E anche nel buio sono libera, orgogliosa e canto
Sono stata tua e di tutti di nessuno e di nessun altro
Con le scarpe e a piedi nudi
Nel deserto e anche nel fango
Una nessuna centomila
Madre figlia, luna nuova sorella, amica mia Io ti do la mia parola
Ahia ia ia ia ia iai
Ahia ia ia ia ia iai
Mi chiamano con tutti i nomi
Tutti quelli che mi hanno dato
Ma nel profondo sono libera, orgogliosa e canto
Mi chiamano con tutti i nomi
Con tutti quelli che mi hanno dato
E per sempre sarò libera, e orgogliosa canto!

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Stress, ansia, cinismo. Ci si può trovare in rapporti tossici nel proprio percorso, e nell’ambiente lavorativo possono portare al burnout.
Irama Official Group si aggiudica la prima edizione di Fan Games. È Irama, quindi, l’artista di Sanremo con la fan base più attiva.