Fabri Fibra, Maurizio Carucci – Stelle

YouTube musica

Fabri Fibra torna con il nuovo singolo “Stelle“.

Dopo il successo di “Propaganda” (per settimane ai primi posti della classifica Earone) arriva in radio il brano “Stelle” di Fabri Fibra con la collaborazione di Maurizio Carucci, cantautore e frontman degli Ex-Otago.

«Ho passato la mia adolescenza nella riviera Adriatica – racconta FIBRA – dove le discoteche erano una tappa fissa per tutti. Il mood di questo brano mi ricorda quegli anni passati a cercare una alternativa a quelle discoteche, anche se poi finivo in quei locali sognando di portare il lungomare con le palme sopra una stella. La base di Dardust è un mix perfetto tra musica disco e urban e il ritornello di Maurizio Carucci lo completa creando la magia.»

«Stelle parla di uno smarrimento, di una fuga dalla città, dalla propria casa, dagli amori, un viaggio nell’universo – aggiunge Maurizio Carucci – Ma anche un dialogo con noi stessi, con le nostre fragilità. È un inno alla nostra salute mentale, è un invito ad accogliere i nostri smarrimenti, ad accettare il fatto che ogni tanto possiamo perdere la rotta. Dove ci ritroveremo? In luoghi geografici ed emotivi, in mezzo ad una relazione antica, dentro di noi, magari tra i polmoni e le ginocchia.»

PROPAGANDA e STELLE fanno parte del nuovo album di Fabri Fibra “CAOS”, disco certificato Platino che è stato stabile per 10 settimane consecutive nella Top10 della classifica italiana.

Fabri Fibra, Maurizio CarucciStelle – TESTO

Vorrei fare come al poligono e sparare a un politico
Mhm, finirei al telegiornale, o almeno così dicono (dicono)
Non ci tengo a fare del male, no, solo se mi costringono
Voglio andare sul lungomare sopra una Lamborghini, bro
Quando arrivano i soldi e la fama i veri amici dove sono? Eh?
Ero dentro una villa di lusso a Los Angeles, sì, ma da solo

Mi cercherò tra le nostre giornate estive
Tra i discorsi della gente che non mi vuole
In una promozione di fine stagione
Dietro ai fallimenti di un genitore
Sopra una stella che non è una stella
Perché si muove
Prendi tutto e vai, prendi tutto e vai
Sopra una stella che non è una stella
Perché fa rumore

E vivere in Italia sembra non essere più sicuro
Chiama l’1-1-2, non arriverà nessuno (pronto?)
Italiano, Pablo, El Chapo, rifarei tutto da capo
Mille scarpe che ho comprato anche se non reggo il passo
Chi fa i soldi ce li ha da sempre, la mia banca è indifferente
Fuori c’è un mare di niente, servirebbe un salvagente

Mi cercherò tra le nostre giornate estive
Tra i discorsi della gente che non mi vuole
In una promozione di fine stagione
Dietro ai fallimenti di un genitore
Sopra una stella che non è una stella
Perché si muove
Prendi tutto e vai, prendi tutto e vai
Sopra una stella che non è una stella
Perché fa rumore

Tutti amano il paese della moda a forma di stivale di Gucci
Tutti vogliono vedere una volta che sali a cosa rinunci
Non lo vedi quanto è bella la barca al mare?
Perché non ti butti? (Perché?)
Pure io da ragazzino al bar incontravo sempre dei bulli

Per quest’anno non cambiare (no) stessa faccia presa male (oh)
Frate, siamo in troppi, pare (seh), e fa un caldo tropicale (seh)
Io vorrei spendere tutto per un’astronave
E portare il lungomare con le palme

Sopra una stella che non è una stella
Perché si muove
Prendi tutto e vai, prendi tutto e vai
Sopra una stella che non è una stella
Perché fa rumore

ultime canzoni inserite

Francesca Michielin – Bonsoir

Ditonellapiaga – Disco (I love it)

Imagine Dragons – Sharks