Myra in “Bonnie e Clyde” canta un amore che crea dipendenza

Dopo il singolo "Blush" Myra torna con "Bonnie e Clyde", firmato WOMEN Female Label & Arts, prima realtà discografica italiana tutta al femminile.

Dopo il suo singolo d’esordio “Blush“, Myra torna con “Bonnie e Clyde“, disponibile dall’8 novembre sulle piattaforme digitali. La cantautrice romana, classe 1996, canta di un amore che ti fa fuggire dalla quotidianità, che sa di nicotina e che crea dipendenza, paragonandolo al folle sentimento che ha legato la coppia di criminali più famosa della storia.

Se nel ritornello di “Blush” la giovane cantautrice, con la sua voce dalle tonalità calde, cantava: “mi resti addosso quanto dura il mio blush” riferendosi ad un amore da consumare in fretta, stavolta quest’ultimo fa fatica a sfumare. L’amore resta incollato sulla pelle, diventa fonte di felicità ma anche di dipendenza ed è lui che poco a poco consuma te. Diviene:

“Una melodia fissa che ti entra in testa”

Un’ossessione al punto da mettere in atto una lotta contro il tempo per paura che rubi troppo velocemente la notte che i due amanti stanno passando insieme. Nella seconda strofa diventa velatamente percepibile, però, che questo sentimento così attraente e pericoloso, come tutte le cose a cui ci leghiamo, non è destinato a durare per sempre:

“Vola lontano da me come se io non fossi più niente per te”

Il brano è stato prodotto da Women Female Label & Arts, che non è soltanto un’etichetta discografica italiana totalmente al femminile, ma anche un contenitore artistico a 360° che si propone come struttura di comunicazione, ufficio stampa e distribuzione digitale per progetti artistici e forme d’arte nate dalle mani e dalla mente delle donne.

«WOMEN – dichiara Myra lascia spazio alla creatività delle donne, che per troppo tempo è stata sottovalutata e sminuita da una società che le vedeva incapaci o inferiori al sesso opposto. Noi donne possiamo donare tanto al mondo e WOMEN è un’importante occasione per prendere parola.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Napoleone ci ha raccontato di sé e della sua idea musica, parlando di Vito Manzo, a cui si ispira tutta la sua musica.
Mattia Carrano, protagonista della nuova serie Prisma, dallo stesso regista di SKAM, è stato intervistato da Lucilla in Stasera… che serie!