Stories, reel, interazioni: il mondo di Instagram da più vicino

Il mondo di Instagram tra stories, reel e altri contenuti. Ne ha parlato in diretta su Kiss Kiss l'esperta Fjona Cakalli.
Questa mattina, in Good Morning Kiss Kiss, abbiamo parlato di tecnologia e social. Con Max e Max, è intervenuta l’esperta di contenuti digitali Fjona Cakalli.

Ciao benvenuta! Subito una domanda off topic: come ti senti a stare tra due boomer come noi in questo momento?

«Ciao! Ma va, io 25 anni ce li ho tutti! Figuratevi.»

Che differenza c’è tra reel e stories? Qualcuno non lo sa. E perché scegliere di fare un reel invece di una storia?

«Visto che sono una delle creators of tomorrow e ne sono contentissima. Il nostro è un lavoro, ogni giorno ci sforziamo di creare contenuti, pensiamo e facciamo per poter intrattenere e insegnare qualcosa sui social, in questo caso su Instagram. Io mi occupo di tecnologia e auto, ma oggi mi dedico a questo.
Quindi, stories o reel. La storia, semplicemente, dura 24 ore. Quindi se vi siete appena svegliati, siete un po’ così, ma volete dire qualcosa, con una bella story si può fare. Dopo 24 ore sparisce, ma attenzione, l’internet non dimentica. Quindi, attenzione, sempre, perché sono strumenti con cui si comunica. Il reel invece, può essere semplice, ma anche fatto con software per l’editing. Il reel resta nel profilo, è un video non brevissimo, ma arriva fino a un minuto e mezzo e si può fare in modo più elaborato con ciò che si vuole comunicare.»

Sei una creator su cui Meta punta molto, quindi ti chiediamo qualche trucco per migliorare le interazioni.

«Forse sono la persona sbagliata a cui chiedere perché non ho mai puntato sui like o le interazioni. Ho puntato su cosa posso dare alle persone. Infatti non ho numeri giganteschi, come nessuno dei creators of tomorrow credo. Siamo un gruppo di creator che hanno puntato a raccontare qualcosa di nuovo. Io sono di origine albanese, e tramite i social racconto la scoperta delle mie radici albanesi. Molti hanno iniziato a voler visitare l’Albania, perché non pensavano fosse un Paese così bello. Il trucco è essere se stessi e garantire un contenuto interessante. Poi le views e il resto secondo me arrivano dopo. L’obiettivo di chi crea contenuti, secondo me, è dare qualcosa di valore. Se poi mi seguono sono contentissima, ma di solito non faccio contenuti virali, non stupisco con luci e suoni, ma racconto quello che sono io e i miei interessi. »

Quindi praticamente hai fatto quello che facciamo con saluti da Kiss Kiss, hai portato alla scoperta di posti che non si pensava fossero così belli, o poco conosciuti.

«Sì, sto riscoprendo il mio luogo d’origine insieme ai miei followers. Io di solito parlo di tecnologia e auto, nemmeno mi aspettavo che la cosa potesse creare questo interesse. Ma i social sono anche questo: creare legami con le persone che ti seguono.»

Purtroppo il tempo è tiranno, dovremo assolutamente risentirci! Intanto, Kiss Kiss a te!

«Quando volete! Un abbraccio!»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

L’ex membro dei Take That Robbie Williams pare essere un vicino di casa molto fastidioso per Jimmy Page, chitarrista dei Led Zeppelin.