False friends: le parole inglesi che “ingannano”

I false friends o falsi amici sono molto presenti nella lingua inglese e ci fanno cadere spesso in errore. Scopriamone alcuni.

Questa mattina, in Good Morning Kiss Kiss, l'insegnante di inglese Gerard Malanca ci ha parlato dei false friends, i falsi amici, ovvero tutte quelle parole che, per via del loro suono familiare, pensiamo abbiano un significato simile all'italiano, ma in realtà non ce l'hanno.

Buongiorno Gerard! False friends: quali sono le più diffuse e che utilizziamo di più in Italia?

«Good morning. Ovviamente, ogni lingua rapportata all'inglese ha i suoi false friends. In italiano ce ne sono parecchie. Direi che la più banale è 'parents'. Sembra che sia 'parenti' e invece è 'genitori'. I parenti sono i relatives.»

Ce n'è una in particolare, perché c'è una canzone dei Rolling Stones che si intitola "Sympathy for the devil". Ma 'sympathy' non vuol dire 'simpatia'.

«Assolutamente no, è l'empatia. Quindi, empatia per il diavolo. 'Simpatia' posso dire 'niceness'. Prendo l'aggettivo 'nice' e lo rendo sostantivo.»

C'è un'altra parola che utilizziamo maccheronicamente, ed è 'preservatives'. Cosa significa?

«È un conservante.»

Salutiamo il nostro Gerard Malanca, english teacher.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dal 7 al 9 marzo all’università Bocconi di Milano si terrà l’edizione 2024 del Festival del Management. Scopriamo i temi.
Liam Gallagher ha affermato che l’iniziativa per il ritorno sui palchi degli Oasis dovrebbe prenderla fratello Noel.