100 giorni del Governo Draghi: un bilancio con Giampiero Gramaglia

Quali miglioramenti ha portato il cambio al vertice? Quali discontinuità? Dove non si è fatto meglio?

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato dei primi 100 giorni del Governo Draghi.

Quali miglioramenti ha portato il cambio al vertice? Quali discontinuità? Dove non si è fatto meglio?

Per fare il punto della situazione abbiamo sentito il giornalista Giampiero Gramaglia:

“Primi 100 giorni di Draghi, un primo bilancio? Questo Governo è stato costituito con una missione molto precisa, uscire dall’emergenza della pandemia e riuscire nell’operazione Recovery Fund. Sulle priorità di Governo non c’è discontinuità, sono praticamente le stesse del Governo Conte e non poteva essere altrimenti. Discontinuità? Ci sono stati cambiamenti in posizioni cruciali per le persone e una modalità di comunicazione più riservata e contenuta. Alcune delle forze politiche che sostengono il Governo Draghi comunicano in maniera indipendente, anche sui social, questo crea un pizzico di confusione. Le cose più azzeccate? I miglioramenti dei dati della pandemia e il rispetto dei tempi per il piano italiano del Recovery Fund. Questo PNRR somiglia a quello già presentato dal Governo Conte, non appare esserci quell’intuizione geniale che magari ci si aspettava. Chissà, magari l’uscita della pandemia ci sarebbe stata comunque. Se uno si aspettava l’effetto miracolo dal combinato Draghi-Figliuolo questo non c’è stato, ma progressi si sono comunque visti. Questione servizi segreti? A mio avviso, sono segreti se non se ne parla…”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

È in arrivo un clamoroso duetto tra Elton John e Britney Spears? I loro post sui social sembrano aprire le porte a questa possibilità.
In una recente intervista, Morgan ha parlato della sua musica, di Amadeus e di Sanremo, tornando anche sulla celebre lite con Bugo.