Better Call Saul 6, ci saranno anche Bryan Cranston e Aaron Paul

Better Call Saul, manca poco al debutto del sesto ed ultimo capitolo su Netflix. Ci saranno anche Bryan Cranston e Aaron Paul.
ph Instagram Better Call Saul

Manca veramente poco all’uscita di “Better Call Saul 6“. La nuova stagione, che approderà su Netflix e sarà quella conclusiva, rappresenterà l’anello di congiunzione tra Saul Goodman e i protagonisti di Breaking Bad.

Nella stagione finale, infatti, troveremo anche i personaggi di Walter White e Jesse Pinkman, interpretati rispettivamente da Bryan Cranston e Aaron Paul.

Nella sesta stagione dello spin-off di Breaking Bad si assisterà alla “trasformazione” del protagonista, che si tramuterà nell’avvocato penalista Saul Goodman, interpretato da Bob Odenkirk.

Alcune dichiarazioni del co-creatore Peter Gould, che ha parlato in un panel dedicato alla serie al PaleyFest LA, hanno rivelato dettagli importanti sull’ultima stagione: «Non voglio fare spoiler, ma la prima cosa che ci siamo domandati quando abbiamo iniziato a lavorare allo show è stata questa: rivedremo Walt e Jesse? Non voglio fare il vago, dunque dirò semplicemente di sì. Non intendo aggiungere nulla sulle circostanze del loro ritorno, dovrete scoprirlo da soli. Anzi, è una delle tante cose che scoprirete in questa stagione».

Come annuncia dallo stesso Bob Odenkirk, le due serie «Non sono mai state collegate come in quest’ultima stagione. È figo e sorprendente, vi farà venire voglia di rivedere Breaking Bad».

I 13 episodi di “Better Call Saul 6” arriveranno su Netflix in due parti: i primi sette episodi approderanno il prossimo 19 aprile, mentre gli ultimi sei saranno disponibili dal 12 luglio 2022.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Il producer multiplatino AVA torna, in radio ed in digitale dal 1 luglio, con il singolo “Tête”. Ad accompagnarlo ci saranno i rapper Medy e VillaBanks.
Siccità ed emergenza idrica stanno mettendo a dura prova l’Italia. Ne parliamo con Stefania Di Vito di Legambiente.