Calcio, anche Tonali squalificato per il caso scommesse, addio Euro 2024

E’ ufficiale il patteggiamento di Sandro Tonali in relazione al caso scommesse. Scontato il sì del Coni, l’accordo tra Procura federale e legali del giocatore prevede una squalifica di diciotto mesi, di cui dieci di stop e otto di riabilitazione dalla ludopatia. Tenuto conto dell’attività ridotta nei mesi estivi, trovato un punto di caduta tra la punizione da scontare e l’obiettivo di evitare al 23enne lodigiano una lontananza dai campi che fosse troppo penalizzante sotto l’aspetto lavorativo. Una volta effettivo, il provvedimento sarà notificato all’Uefa ed esteso a livello internazionale.

Il centrocampista del Newcastle dovrà affrontare un percorso simile allo juventino Fagioli e non dovrà saltare nessuno dei sedici appuntamenti decisi dalla Federazione -da tenersi in Italia e in presenza- altrimenti andrà rivisto quanto patteggiato e la sanzione sarà aggravata.

Tonali perderà tutta la stagione, non sarà convocabile in Nazionale e dunque non andrà neppure agli europei se l’Italia dovesse qualificarsi. “Dobbiamo fare una scelta, se pensare soltanto a punire oppure occuparci anche di alcuni aspetti sociali importanti” ha detto il presidente della Figc, Gravina facendo il punto sulle indagini. “Si continua a parlare di calcioscommesse ma è sbagliato. Queste sono scommesse e non c’è stata alcuna alterazione del risultato”.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare