Andrea Bocelli dedica “Nessun dorma” a Roger Federer: il tennista si commuove

Durante un suo concerto a Zurigo, Andrea Bocelli ha dedicato la famosa aria a Roger Federer, che ha pianto per l'emozione.

Un momento magico

La chiusura del concerto tenuto da Andrea Bocelli ieri è stata particolarmente speciale. Il tenore italiano si è esibito all'Hallenstadion di Zurigo, quando ha invitato sul palco quella che lui stesso ha definito "una leggenda vivente", ovvero Roger Federer, presente tra il pubblico.

Andrea Bocelli ha deciso di dedicare l'ultima performance della serata proprio al tennista svizzero. Per chiudere la serata, il tenore ha scelto Nessun dorma, aria tratta dalla Turandot di Giacomo Puccini. Durante l'esibizione, Federer non è riuscito a trattenere le lacrime e si è lasciato andare a un pianto emozionante, per via dell'esibizione come sempre strepitosa di Bocelli.

Un momento davvero unico, che è sicuramente rimasto impresso a tutti i presenti e che sta facendo il giro del mondo. Ecco il video.


Un'aria epica per uno degli sportivi più forti di sempre. Lo stesso Andrea Bocelli ha condiviso il video sui suoi canali social scrivendo "Gloria a te Roger Federer". Poco più di un anno fa, avevamo seguito un altro momento di grande commozione per il tennista svizzero, ovvero quello del suo ritiro dai campi da gioco. In quell'occasione, avevamo riportato le parole del nostro Stefano Piccirillo, con la riflessione secondo cui con lui si stava ritirando un tennis che non si giocherà più.

E le emozioni che Roger Federer ci ha fatto provare in tutti i grandi tornei che ha disputato Andrea Bocelli ce le fa provare da decenni sui più prestigiosi palchi di tutto il mondo. La leggenda del tennis ne ha avuto testimonianza, e non ha potuto che commuoversi.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Nel Regno Unito, Mary Poppins è passato dall’essere un film per tutti a essere un film per bambini dai dodici anni in su.
Su Radio Kiss Kiss, abbiamo ascoltato le ultime novità direttamente dal Mobile World Congress di Barcellona.