Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano

In Good Morning Kiss Kiss, abbiamo parlato con Fausto Giovannelli, Presidente del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano.
foto da parcoappennino.it

Buongiorno Presidente, siamo pronti per un viaggio in questi splendidi territori. Da che monte partiamo?

«Partiamo dal più alto, il Cusna. Il nome non è noto, ma è un monte meraviglioso sia per l’alpinismo, sia per una seggiovia che porta a 2000 metri chi non è un atleta. A seconda delle stagioni, si vedono delle cose meravigliose.»

2121 metri. Si parla di un’altezza notevole anche per le Alpi, e siamo nell’Appennino.

«Sì, certo. E lì siamo su un crinale non solo tra Elimia e Toscana, ma anche tra Europa e Mediterraneo

Quindi, Presidente, siamo su un Appennino ma abbiamo anche un’Alpe, è vero?

«Sì, Alpe che significa anche che abbiamo dei pascoli, i pastori camminano lì da secoli. Poi, ultimamente, anche gli escursionisti, gli alpinisti o anche solo chi vuole godersi il panorama e l’emozione dell’altezza. I crinali, a prescindere dall’altezza, sono sempre importanti, e dal Cusna vediamo da un lato il mar Tirreno e dall’altra la Pianura Padana. Non è una cosa da poco.»

Oltre al Cusna, ci sono il Prado e altre vette importanti. Noi siamo legati a Monte La Nuda.

«Il Prado è vicino al Cusna, è 100 metri più basso ed è il monte più alto della Toscana. La Nuda ha impianti di risalita e si possono vedere il mare e le Alpi anche da lì. Forse il più famoso, però, è il Monte Bismantova, che Dante utilizzò per simboleggiare il Purgatorio. È un cult per alpinisti ma anche per famiglie. C’è storia, letteratura, Parmigiano Reggiano e religione.»

Presidente, una curiosità, la primula appenninica si coglie o non si può toccare?

«Quella non bisogna toccarla, è piuttosto rara, come tante specie che si possono trovare sull’Appennino Tosco-Emiliano. Ci sono più di 1800 specie diverse, siamo imbattibili. C’è grande biodiversità, sempre meglio venire in primavera.»

La Pietra di Bismantova è una specie di monolite quadrato di 1000 metri, è incredibile…

«Sì, è nata sul fondo del mare 20 milioni di anni fa, è fatta di arenarie, sabbie compattate in pratica. ha ben 250 vie di arrampicata, si può scegliere quella che si preferisce.»

Sull’Appennino Tosco-Emiliano oltre al famoso lupo si può trovare anche l’aquila reale.

«Oggi come oggi ce ne sono 9 coppie, ce n’erano 5 prima. Si stabiliscono in versanti non frequentati da scalatori. Ne ho viste due da poco.»

Più pragmaticamente, se uno spettatore volesse fare una passeggiata lì, dove dovrebbe andare? C’è un sito di riferimento?

«Se bussano a casa mia è la cosa migliore [ride, ndr]. Su www.parcoappennino.it si possono trovare tante informazioni. Ogni provincia compresa al parco offre le sue strutture.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

È in arrivo un clamoroso duetto tra Elton John e Britney Spears? I loro post sui social sembrano aprire le porte a questa possibilità.
In una recente intervista, Morgan ha parlato della sua musica, di Amadeus e di Sanremo, tornando anche sulla celebre lite con Bugo.