Montecassiano, borgo marchigiano in provincia di Macerata

Oggi ci troviamo in provincia di Macerata, a Montecassiano, uno splendido borgo delle Marche. Scopriamo insieme tutte le sue attrazioni!

In questo appuntamento di “Saluti da Kiss Kiss“, rubrica in onda dal lunedì al sabato su Radio Kiss Kiss, facciamo tappa a Montecassiano, un caratteristico borgo marchigiano in provincia di Macerata. Il paese si affaccia sulla vallata del fiume Potenza e dista circa 11 km da Macerata. L’identità di questo borgo, racchiuso fra alte mura edificate a partire dal 1437, è di tipo medievale. Queste mura, infatti – che ancora circondano il centro storico – caratterizzano così tanto questo splendido piccolo borgo tanto da renderlo parte del circuito de I borghi più belli d’Italia.

Ma scopriamo meglio questo incantevole comune!

Perché si chiama così?

L’etimologia del nome del borgo di Montecassiano deriverebbe da Castrum Montis Sancte Marie, come risulta già nel primo documento storico sul borgo del 1151. Nel secolo successivo, invece, il nome si trasforma in Montis Sancte Marie in Cassiano. Difatti, secondo alcuni storici sulla toponimia del comune ci sarebbe una correlazione tra l’antica famiglia Cassiani e l’ancor più antica Cassia Orestina citata in un cippo rinvenuto nel 1602 e risalente al I secolo d.C.

Cosa vedere a Montecassiano? I monumenti storici.

  • La Porta Cesare Battisti: denominata in antichità Porta Santa Croce, era munita di un ponte levatoio. All’interno sono ancora parzialmente visibili le camere di alloggiamento delle bombardiere laterali.
  • Il Palazzo dei Priori: risalente al XIII secolo, presenta una facciata ricostruita da mastro Antonio Lombardo, anche se ormai l’aspetto odierno del palazzo è il risultato di alcuni lavori di restaurazione  ad opera dell’architetto Guido Cirilli nel 1938 con interventi di ripristino della merlatura e di costruzione del grande arco di collegamento con il Palazzo Compagnucci. All’interno conserva la pala della Madonna con Bambino in trono tra Sant’AndreaSant’Elena e due angeli musicanti”, opera di Joannes Ispanus.
  • La Collegiata di Santa Maria Assunta: risalente al XII secolo e ricostruita dai monaci dell’abbazia di Fiastra nel 1234 e modificata in seguito da Antonio Lombardo. All’interno, vi si possono ammirare la tavola di Giacomo da Recanati con l’Incoronazione di Maria e Santi, l’organo del Callido del 1775 e, nella sagrestia, la croce stazionale di Lorenzo d’Ascoli del 1414.
Il Palazzo dei Priori, Montecassiano

Cosa fare a Montecassiano? Le attrazioni turistiche.

Montecassiano, borgo con Bandiera arancione, è denominato uno dei “Comuni Fioriti” del club de “I Borghi più belli d’Italia” ed è vicino ad importanti città e borghi d’arte come Macerata, Treia, Cingoli, Osimo, Recanati e Montelupone. Ed il mare è solo a una ventina di km, ragion per cui tra le attività preferite dai turisti vi è il mare, oltre questo: le passeggiate, il trekking o le escursioni in mountain bike. Inoltre, bisogna ricordare come ogni anno il 19 marzo si svolga il Gran Premio San Giuseppe, una corsa in linea maschile su strada. Nella prima domenica di ottobre, invece, ha luogo la famosa Sagra dei Sughitti, il piatto tipico locale; ovvero un dolce al cucchiaio autunnale tipico della tradizione marchigiana che viene preparato subito dopo la vendemmia.

Cosa mangiare a Montecassiano?

Piatti tipici del borgo di Montecassiano sono i vincisgrassi, ovvero una saporita pasta al forno condita con un ragù fatto con carni miste; i fagioli con le cotiche ma anche li tajulì pilusi, tagliatelle con acqua, farina e sale, ottime con il sugo di papera. Dolce tipico del posto invece sono li sughitti montecassianesi, detti anche li sughitti, un dolce al cucchiaio autunnale tipico della civiltà contadina e della tradizione marchigiana che viene preparato subito dopo la vendemmia, ad esso – inoltre – è dedicata una sagra nel mese di Ottobre.

I vincisgrassi

Ecco alcuni ristoranti da provare!

  • Il Ristorante Pizzeria Taverna San Nicolò
  • Il Ristorante – Locanda Tipicò
  • Il Ristorante La Chiusa da Carola

In Good Morning Kiss Kiss è intervenuto Leonardo Catena, sindaco di Montecassiano:

«Montecassiano ha avuto tanti riconoscimenti: fa parte de “I Borghi più belli d’Italia”, ha ottenuto la Bandiera Arancione Touring Club ed è tra le “Spighe verdi” (una sorta di Bandiera Blu per i comuni che si trovano in zona rurale). Qui abbiamo tre Porte castellane che danno accesso al borgo medievale. Entrerei al centro storico da Porta Cesare Battisti, dove un tempo c’era anche il ponte levatoio. Si tratta di un castello fortificato e protetto dalle mura. Al suo interno è stata realizzata tanta bellezza, tra i palazzi storici nobiliari e le chiese. Nel centro storico sono conservati i sampietrini. La Collegiata di Santa Maria Assunta è una delle opere più importanti che abbiamo; contiene opere importanti che normalmente vengono tenuti nei grandi musei nazionali ed internazionali. Da segnalare la bellissima pala d’altare di Mattia della Robbia. Il Palazzo dei Priori, che è il palazzo storico del potere civile, si trova di fronte alla Collegiata ed è una meraviglia dal punto di vista architettonico. Abbiamo poi la pinacoteca con opere importanti. Montecassiano è ricca anche sotto l’aspetto naturalistico. In questo momento stiamo lavorando per rivalorizzare la risorsa dei fiumi che sono un po’ dimenticati. Siamo nella vallata di Leopardi infatti confiniamo con Recanati. Il paesaggio è unico, tipico delle Marche. Tra le specialità gastronomiche ci sono i “Sughitti”, dolci fatti con farina di mais, il mosto e le noci.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo sei anni Beyoncé torna con un nuovo album dal titolo “Renaissance”. L’uscita è prevista per il 29 luglio.
Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.