Jovanotti – Sensibile all’estate

YouTube musica

Jovanotti è tornato con un nuovo singolo, dal titolo “Sensibile all’estate“.

Lorenzo Cherubini ha scelto di pubblicare il brano nel giorno del solstizio d’estate.

Dopo il grande successo di “I Love You Baby” e dopo la pubblicazione del video del pezzo “Alla Salute“, il cantautore romano porterà “Sensibile all’estate” nel suo Jova Beach Party 2022, che inizierà il 2 luglio.

Il brano è prodotto da Sixpm, come l’ultimo singolo di Lorenzo “I love you baby”.

«SENSIBILE ALL’ESTATE è pop come piace a me. – Ha dichiarato LORENZO – È nata, come succede spesso alle mie canzoni, da un testo che ha preso forma direi addirittura nel corso degli anni. Prima di trovare la sua musica e il mood giusto ha passato una trentina di arrangiamenti e di idee di produzione. Ormai è una specie di tradizione, capita spesso che certe canzoni cerchino sé stesse per una vita, e quando poi raggiungono la meta ecco che arrivano anche ai cuori. Speriamo sia cosi anche stavolta, perché amo avere una mia canzone che gira d’estate e soprattutto perché amo questo pezzo.»

ph Instagram Jovanotti

Jovanotti Sensibile all’estate – TESTO

Sei contenta?
Anche oggi ho fatto sorgere il sole
Ci è voluto un po’ a convincerlo, vedi
Ho dovuto raccontargli di te, ci credi?
Sei contenta? Ho ordinato ai pesci di salutarti
Quando ti saresti immersa nel mare

E nell’aria un profumo orientale
alle api miele pappa reale

E alle radio suonan quelle canzoni
Che ti fanno stare di buon umore
E agli oroscopi di tutto il pianeta
Ho ordinato il tuo segno fortunato in amore

Cosa non farei per te
Che sei sensibile all’estatе
D’inverno ti nascondi, ma poi
Riprendi i tuoi colori e mi fai:
“Guarda, guarda, guarda, guarda
Guarda chе sole che c’è là fuori”

Uh-uh-uh
Guarda che sole che c’è là fuori
Uh-uh-uh
Guarda che sole che c’è là fuori
Sale, sale, sale la temperatura
Sale, sale, sale la temperatura
Sale, sale, sale

Sei contenta?
Ho deviato via i pensieri più neri
Spalancato le finestre dei cieli
Perché tu vedessi come ti vedo io da qui
Margherita
Che non ha bisogno di giardiniere
Solo terra, pioggia e un raggio di sole
E amore

E cosa non farei per te
Che sei sensibile all’estate
D’inverno ti nascondi, ma poi
Riprendi i tuoi colori e mi fai:
“Guarda, guarda, guarda, guarda
Guarda che sole che c’è là fuori”

[Ritornello]

Mando la luna argentata sulle onde del mare
Metto i sorrisi alle bocche per salutare
E sale sulla pelle, zucchero dentro la frutta
Vita che ritorni a risplendere, vai a tutta
Mille pericoli ovunque stanno in agguato
E la tua faccia nascosta dietro a un gelato
Ci sei riuscita a stupirmi con il coraggio
Di nuovo estate, di nuovo in viaggio

[Ritornello]

ultime canzoni inserite

Thasup feat. Coez – !ly

Ed Sheeran – Celestial

Fabri Fibra, Lazza, Madame – Caos