Calcutta – Giro con te

CALCUTTA “Giro con te” su Radio Kiss Kiss da venerdì 12 gennaio

In radio da venerdì 12 gennaio “Giro con te”, brano di Calcutta contenuto in “RELAX”, ultima fatica del cantautore di Latina uscito il 20 ottobre, oggi certificato disco di PLATINO: RELAX. Per la prima volta l’album è stato distribuito anche sul mercato francese per Bomba Dischi/Columbia Records (Sony Music France). “Giro con te” è un brano malinconico nello stile dolceamaro e particolare di Calcutta; prodotto insieme a Gaetano Scognamiglio, Andrea Suriani, Giorgio Poi e Myd, vede anche la collaborazione di Luis Sal nella realizzazione del videoclip ufficiale. Il nuovo album “RELAX”, che conta oltre 80 milioni di stream audio/video, festeggia oggi la certificazione platino, insieme al disco di platino di “2minuti”, l’oro di “Tutti” e la consacrazione del precedente album “Evergreen” che conquista il doppio platino.

A partire da giugno 2024 Calcutta, sarà nuovamente in tour presso le principali città italiane per proporre dal vivo “RELAX” e i classici del suo repertorio.

GIRO CON TE – TESTO

Poi non te l’ho chiesto se era un sorriso o un coltello
Tu volevi salire, io volevo parlarti all’orecchio
E sotto casa mia mi sembrava di perdermi
Solo per restare ancora, ancora un po’
Mi saluti, sta arrivando Firenze 21
Quattro minuti e ricomincia il futuro

Sono stato un po’ solo
Ho perso il tuo numero solo per dirtelo
Che l’anno passato è stato uno schifo
E ancora qui crolla un po’
Io volevo solo un giro con te prima dell’apocalisse
E che tutto finisse ben oltre il limite

Sento i tuoi passi lenti
Carezze sulle pozzanghere come due carri armati
Sono amanti violenti i numeri delle pagine
E sotto casa mia mi sembrava di perdermi
Ed io che riprovo ancora, ancora un po’
Ricercandoti dentro l’aria come il naso di un cane antidroga

Sono stato un po’ solo
Ho perso il tuo numero solo per dirtelo
Che l’anno passato è stato uno schifo
E ancora qui crolla un po’
Io volevo solo un giro con te prima dell’apocalisse
E che tutto finisse ben oltre il limite

E ora abbaiano i cani
Va a fuoco domani e il vento si vendica
E resterò fermo solo per credere che gli altri si muovono
Io volevo solo un giro con te prima dell’apocalisse
E che tutto finisse ben oltre il limite

No, non voglio che mi passi accanto ancora, no
Soltanto dentro le canzoni non si può
I sassi contro il vetro non tornano indietro, uh-uh-uh

Sono stato un po’ solo
Ho perso il tuo numero solo per dirtelo (solo per dirtelo)
Che l’anno passato è stato uno schifo
E ancora qui crolla un po’
Io volevo solo un giro con te prima dell’apocalisse
E che tutto finisse ben oltre il limite

E ora abbaiano i cani
Va a fuoco domani e il vento si vendica
E resterò fermo solo per credere che gli altri si muovono
Io volevo solo un giro con te prima dell’apocalisse
E che tutto finisse ben oltre il limite

ultime canzoni inserite

Lazza – 100 messaggi

bnkr44, Pino D’Angiò – Ma Che Idea

Dotan – Louder

Selena Gomez – Love On