Le scuse di Blanco al palco dell’Ariston

Dopo il folle gesto di ieri, il cantautore Blanco ha scritto e pubblicato sui social una lettera di scuse alla "città dei fiori".

Chiede scusa alla città dei fiori la voce di "Brividi" e vincitore della passata edizione del Festival di Sanremo in coppia con Mahmood. Parliamo di Blanco, pseudonimo di Riccardo Fabbriconi, cantautore bresciano salito alla ribalta nel 2021 con i successi La canzone nostra e Mi fai impazzire, arrivati al vertice della Top Singoli italiana.

(Photo by Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/Mondadori Portfolio via Getty Images)

L'esibizione di Blanco a Sanremo 2023

Una performance coperta dai fischi del pubblico creando un forte malcontento dal palco dell'Ariston, il perché? Durante la sua esibizione, infatti, il cantante - dalla rabbia di non riuscirsi a sentire in cuffia - ha distrutto l'intera scenografia composta di fiori e vasi creata per lui ad hoc. Una furia che si è divampata sull'intera kermesse e che ha lasciato tutti senza parole. "Non mi sentivo in cuffia, non sentivo la voce", ha detto l'artista al termine della sua esecuzione all'Ariston interrotta per problemi tecnici. Al termine anche Amadeus ha chiesto spiegazioni al cantante che ha poi confessato: “La musica è la musica, volevo comunque divertirmi”. Così a Gianni Morandi non è rimasto che rimboccarsi le maniche ed iniziare a pulire il palco con la scopa in mano, una scena che ha scatenato l'ilarità di tutti gli spettatori da casa e non. “Non era dai tempi di Bugo e Morgan che non succedeva una cosa del genere…” - ha aggiunto invece - incredulo - Amadeus.

La lettera di scuse al palco dell'Ariston

“Cadono fiori Ariston, si spezzano fiori Ariston, cala il sipario Ariston. Ti ho messo in lacrime come la mia mamma, Ariston, mi hai visto fragile come un bimbo e qui, proprio dove mi hai insegnato a correre, sono caduto. Mi sono rotto la faccia e piango Ariston, ma poi rido, rido, rido, rido, rido, rido e rido perché non sono perfetto come mi volevi ma finalmente sono me stesso. Ti voglio bene Ariston con tutta la mia follia”. Recita proprio così la lettera del cantautore scritta appositamente per scusarsi del folle gesto compiuto ieri sera sul palco di Sanremo 2023. Una lettera scritta alle 4 e mezzo del mattino e che ha commosso parte dei fan legati all'artista. Che ci sia un possibile ritorno del cantante sul palco? Chi lo sa.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Sono stati approvati una serie di regolamenti sul Codice della strada non esattamente in linea con la stretta sulla sicurezza. Vediamoli.