La prima serata del Festival di Sanremo 2022

Lo sketch di Fiorello, lo spettacolo dei Maneskin, i ricordi di Ornella Muti. Questo e tanto altro ancora nella prima serata di Sanremo 2022.
Prima serata del festival

La prima serata del festival di Sanremo 2022 ha calato giù il sipario. Lo spettacolo, cominciato alle 20:40 e andato in onda in diretta su Rai1 ha visto esibirsi i primi 12 artisti in gara. Stilata anche la classifica provvisoria dei primi brani ascoltati (clicca qui per leggerla) A dirigere il festival Amadeus, accompagnato da Ornella Muti.

I Maneskin di nuovo sul palco Sanremese

Super ospiti della prima puntata sono stati i Maneskin. Look in partenza total black per poi diventare, nella seconda parte della loro esibizione, total white. Sono stati accolti dal padrone di casa, che per l’occasione si è improvvisato autista, andandoli a prendere in hotel a bordo di una macchina da golf. La band, vincitrice dell’ultima edizione del festival, che in meno di un anno ha conquistato il mondo si è esibita in “Zitti e buoni” e “Coraline” mandando in visibilio l’elegante pubblico dell’Ariston. La performance termina con le lacrime di commozione del frontman del gruppo.

Fiorello “Il Mattarella del divertimento”

Le esibizioni dei cantanti vengono interrotte dall’arrivo sul palco di alcuni fogliettini:

Leggili e gira il foglio. Chiedi al maestro De Amicis un sottofondo triste. Sono il tuo ex amico Ciuri Rosario Fiorello, quello dell’anno scorso e anche quello dell’anno prima. Quest’anno ti avrei visto volentieri da casa ma tu non me l’hai permesso.

Tutta opera di Fiorello che fa il suo ingresso sul palco “armato” di mascherina di paillettes e termometro alla mano “Sono la vostra terza dose, sono il booster dell’intrattenimento.” annuncia ridendo.

PRIMA SERATA DEL FESTIVAL

Riesce a far scoccare un iconico bacio tra Amadeus e il direttore della Rai Coletta e ci regala la sua leggera spensieratezza. Termina il suo show con “Sambe Tristi“, momento canterino in cui lui e Amadeus si destreggiano, sulle basi di una samba, cantando alcuni dei brani più famosi del repertorio della musica italiana.

La co conduttrice Ornella Muti e il suo viaggio nei ricordi.

Più di 90 film all’attivo e 50 anni di carriera per la bellissima Ornella Muti che ci ha permesso di ricordare il cinema italiano attraverso i suoi occhi e le sue parole. Ha descritto i miti del cinema attraverso un viaggio fotografico. Cominciando da Ugo Tognazzi, ironico, generoso e protettivo nei confronti di una all’epoca giovanissima Ornella Muti. Passando per il ricordo di un Alberto Sordi allegro, simpatico e sempre vicino ai lavoratori e di un Paolo Villaggio descritto come una persona cinica ma molto intelligente. Per arrivare al grande Massimo Troisi che “aveva una fame di vita”.

Gli altri ospiti della prima serata del festival

Tra i tanti ospiti spiccano i Meduza, il trio tutto italiano di producer di musica dance, composto da Luca De Gregorio, Mattia Vitale e Simone Giani. Per l’occasione i membri del trio sono stati accompagnati da Hozier cantautore e musicista irlandese.

Non mancano i volti delle fiction rai: Claudio Gioè presto sul piccolo schermo con la serie “Màkari” che ha annunciato l’ultima cantante in gara, Giusy Ferreri. Raul Bova che interpreterà “Don Massimo“, il sacerdote che prenderà in parrocchia il posto di “Don Matteo“, per l’occasione presente anche Nino Frassica vestito da carabiniere.

Nella prima serata del festival c’è posto anche per le grandi promesse dello sport: presente Matteo Berrettini, considerato uno dei più forti tennisti italiani di tutti i tempi, nonché l’unico ad aver disputato la finale del torneo di Wimbledon e la semifinale agli Australian Open.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo due anni difficili, il turismo italiano è in grande ripresa. Ne parliamo con il Dott. Domenico Pellegrino, CEO di Bluvacanze.
Molta confusione su scadenza Imu e cashback sanitario. Ne parliamo con Francesco Oliva di informazionefiscale.it