Giorgia: “Stavo per smettere. Mengoni mi ricorda Alex Baroni”

In una recente intervista, Giorgia ha parlato delle luci e delle ombre che hanno popolato i suoi ultimi mesi.
Giorgia si è raccontata in una recente intervista.
giorgia sanremo

Dalle Parole dette male portate in modo incantevole sul palco dell’Ariston a quelle con le quali ha raccontato di sé al Messaggero. Ma Giorgia non era reduce da un periodo semplice.

“Ho pensato di ritirarmi. Mi sentivo svuotata. Il lockdown è stato un deserto di idee. Anche cantare mi sembrava una forzatura.” – ha dichiarato la cantante, che ha poi continuato: “Come ne sono uscita? Grazie a Big Fish. Mi ha convinta a fare un disco r&b e soul, le mie radici. Con Papaleo, che ha diretto anche il video di Normale, il singolo scritto da Mahmood, mi sono messa in gioco anche in un altro campo. È andata bene.”

C’è un pensiero, poi, per qualcuno che non andrà mai via dai pensieri di Giorgia. Infatti, nel suo nuovo album Blu c’è spazio per tutti i segni zodiacali tranne il capricorno, quello del suo ex compagno Alex Baroni. “È sempre con me. In Tornerai cito la sua Onde. Parla di una fede oltre la fisicità.”

Ma c’è qualche interprete che le ricorda, nel modo di cantare, proprio Alex Baroni? La risposta è una sorpresa: “Marco Mengoni, tantissimo. Nel 2016, quando incidemmo insieme Come neve, in studio faticai molto. Mi fece venire i brividi”. Un riconoscimento meraviglioso per il fresco vincitore di Sanremo 2023.

C’è stato spazio anche per raccontare di una conversazione con l’adorato Pippo Baudo: “L’ho sentito. Mi ha fatto commuovere, prima del Festival. Gli ho dato del lei per dieci anni, succube della sua grandezza. Una volta discutemmo anche.”

Insomma, in fin dei conti, Giorgia tornerebbe un’altra volta a Sanremo? “È stato stancante. E io c’ho un’età.”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

A proposito del consumo di insetti, Singapore ha da poco approvato ben 16 specie diverse che saranno commestibili in differenti fasi della loro vita. E in Italia?