È virale la cover sudcoreana di ‘Splash’ di Colapesce e Dimartino!

Un trio lirico, in Corea del Sud, ha reinterpretato "Splash", la hit di Colapesce e Dimartino. Il risultato è pazzesco!

Scommettiamo che è il video più bello che vedrai oggi?

Splash, uno dei successi di Sanremo 2023 che ha ottenuto il maggiore successo, è uscito dai confini del nostro Paese, e non di poco. Infatti, il brano di Colapesce e Dimartino è stato presentato in un programma sudcoreano dal nome Phantom Singer. Il format della trasmissione della JTBC prevede che dei cantanti con alle spalle uno studio di musica classica, di performance musical, o anche dilettanti, si mettano in competizione per formare un quartetto di musica crossover.

Il trio che ha interpretato la cover di Splash sembra rispondere alla prima categoria, vista l'esibizione che ricorda quasi un trio nostrano, Il Volo. La performance ha visibilmente scaldato il pubblico e i giudici, sia grazie al grande talento dei cantanti, sia per la sorpresa data dall'efficacia del brano di Colapesce e Dimartino.

Lo stesso Colapesce ha commentato il video via Instagram, scrivendo, con la solita ironia "Dopo il K-Pop il mondo è maturo per il T-pop (Il pop dei terroni)".

colapesce splash corea del sud

SPLASH - TESTO

Campi sconfinati che si arrendono alla sera
Qualche finestra accesa
Mentre il vento arpeggia
Una ringhiera
Tu vivresti qui per sempre
Dici che dovrei staccare un po' la mente
Ma io

Ma io lavoro
Per non stare con te
Preferisco il rumore delle metro affollate
A quello del mare
Ma che mare, ma che mare
Meglio soli su una nave
Per non sentire il peso delle aspettative
Travolti dall'immensità del blu

Vorrei svegliarmi più tardi al mattino
Cambiare vita baciarti nel grano
In Sudamerica
Ma l'entusiasmo poi se ne va
Questa sera mi nascondo
Mentre i miei pensieri
Vanno per il mondo
Ma io

Ma io lavoro
Per non stare con te
Preferisco il rumore delle metro affollate
A quello del mare
Ma che mare, ma che mare
Meglio soli su una nave
Per non sentire il peso delle aspettative
Travolti dall'immensità del blu

Sorrido alle Seychelles
Mi annoio a Panama
La vita è un baccarat
Balliamo, vieni qua
Perdonami
Non ci capisco mai
Mi dici lascia stare
Sono qua
Ma io
Io

Ma io lavoro
Per non stare con te
Preferisco il rumore dei cantieri infiniti
A quello del mare
Ma che mare, ma che mare
Come stronzi galleggiare
Per non sentire il peso delle aspettative
Vado via senza te
Mi tuffo nell'immensità del blu

Splash


Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Sono stati approvati una serie di regolamenti sul Codice della strada non esattamente in linea con la stretta sulla sicurezza. Vediamoli.