Tommaso Paradiso: “Il mio nuovo album è figlio dell’amore per la gente. Scaletta del tour? Già scritta!”

Tommaso Paradiso è stato ospite nei nostri studi, raccontandoci dei suoi nuovi progetti, del tour, e non solo.

Rivivi qui l'intervista di Tommaso Paradiso in Dedikiss!

Il 24 marzo è uscito il suo nuovo singolo "Viaggio intorno al sole", con il suo stile ormai inconfondibile è qui in diretta con noi Tommaso Paradiso!

«Grazie!»

Ti senti un po’ fautore di questo ritorno alle tendenze degli anni 80?

«Il mio gusto musicale è fatto di un po' di parte sintetica presa dagli anni '80, poi c'è anche la parte che in gergo chiamiamo 'organica', cioè di strumenti acustici suonati. Il mix delle due cose ha prodotto questo singolo e anche tutto il disco.»

Ricordiamo che hai scritto "Non aver paura" dopo essere uscito dagli studi di Radio Kiss Kiss.

«È un aneddoto che mi piace sempre raccontare. Sono molto legato alla città di Napoli, oggi starò tutto il giorno qui, anche domani. Mi sono preso un bel weekend da trascorrere qui, è anche la città preferita della mia fidanzata, che viene con me ogni volta che c'è occasione. È come se venissimo in vacanza, ci mettiamo sul lungomare e non facciamo niente se non guardare il cielo e il mare. Stasera andiamo a mangiare in un ristorante che ci piace moltissimo.»

tommaso paradiso dedikiss

"Viaggio intorno al sole" come nasce?

«Il nuovo disco, che uscirà tra un po' ma non posso dire quando, è figlio del tour che ho fatto con la mia fantastica band, è figlio dell'energia e di tutto l'amore ritrovato per lo stare in mezzo alle persone. Space cowboy è figlio delle riflessioni che si possono fare in casa durante un lockdown, mentre questo è l'opposto, è stato scritto on the road.»

Il nome dell'album è inerente allo spazio e agli astri? Sai, dopo "Space cowboy"...

«No, no, un po' ho cambiato. In qualsiasi modo, ho sempre piacere a guardare il cielo, i documentari scientifici.»

Sei appassionato di astronomia?

«Da morire. Non seguo bene tutto perché non l'ho mai studiata, però piano piano sto iniziando a capire qualcosa.»

Astrologia invece?

«No, zero.»

Perché c'è la tua canzone "La stagione del cancro e del leone".

«Sì, ma perché so solo che sono del segno del cancro, mi fermo lì.»

E ci credi nell'oroscopo?

«No. Anche se quando dico di essere del cancro mi rispondono che quelli del cancro sono fatti esattamente come me.»

Magari ti facciamo ricredere, ti leggiamo l'oroscopo di Paolo Fox di ieri, così vediamo se realmente è successo.

«Vediamo se mi devo grattare.»

“Scoprirai di avere ancora un mucchio di cose da fare e, soprattutto dal punto di vista professionale, tanta voglia di ottenere chiarezza.” È vero?

«Beh sì, come tutti noi penso.»

Stiamo già smentendo l'astrologia.

«Qui dentro siamo in nove e tutti abbiamo detto sì!»

“Già da qualche settimana sei soggetto a qualche ripensamento.” È vero?

«Certo, sempre, come tutti noi!»

“Per quanto riguarda l'amore, ieri è una serata interessante”

«Sì, perché sono andato a cena con due ragazzi che sono fuori dagli studi e mi stanno aspettando, stasera suonerò insieme a loro. Con loro sono sempre serate interessanti.»

Abbiamo detto che porterai il nuovo singolo in tour e partirai dalla tua città, Roma. Quanto sei carico e quanto ti stai preparando?

«Moltissimo! Stiamo già un po' respirando l'ebbrezza del tour. Abbiamo iniziato a suonicchiare, a provare le prime cose, a fare la scaletta, che ho già scritto e mi sembra super.»

Hai già scritto la scaletta?

«Sì, l'ho fatta io, quindi è super [ride, ndr].»

Quale sarà la prima canzone?

«No, non posso dirlo.»

Io ci provo...

«È una cosa su cui rifletto sempre. Su Instagram mi scrivono un sacco di messaggi chiedendomi la scaletta. Ma è come se dicessi come va a finire un film. Non c'è gusto, io quando vado ai concerti non voglio sapere cosa mi accade, lo scopro pian piano. L'artista inizia e mi godo il viaggio con lui. Non credo sia una bella cosa spoilerare la scaletta del concerto.»

Hai citato Instagram, da poco ti sei iscritto su TikTok, ti hanno quasi costretto.

«Sì, perché ormai bisogna usare più veicoli possibili per far ascoltare la propria musica, soprattutto quando ne esce di nuova. Diamo spazio anche alla Cina.»

Il primo video è con i tuoi cani. Ma te li porti anche in tour?

«Prima sì, me ne portavo uno perché Pina ancora non c'era. Ugo lo portavamo quando era più manovrabile.»

Manovrabile ovvero più cucciolo?

«Sì, adesso pesa 60 chili, sta sul divano e vuole stare a casa. Sono cani che amano stare nei luoghi che conoscono. Non vogliono muoversi.»

Magari Pina e Ugo saranno protagonisti della nostra rubrica Kiss Kiss Bau Bau, non so se la conosci, noi diamo sempre spazio ai cani.

«Bello, io li amo.»

Salutiamo la nostra mascotte Teo! Magari alla prossima edizione partecipi anche tu con i tuoi.

«Però vorrei che vincessero, se no non partecipo! [ride, ndr

Vedremo cosa si può fare. Il tuo tour parte a novembre a Roma e chiude il 6 dicembre a Torino, toccando Napoli, Catania, Assago, Padova, Bari... Grazie a Tommaso Paradiso per essere stato qui!

«Grazie mille, siete stati gentilissimi come sempre!»

Tommaso Paradiso in Dedikiss

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Ospite sul Nove, Ghali ha parlato dei messaggi che ha voluto trasmettere sul palco di Sanremo 2024 e del ruolo dei trapper al giorno d’oggi.
Il bonus genitori separati è un aiuto per coloro che non sono riusciti a ricevere il mantenimento per via dell’emergenza Covid.