Grignani: “Ho scritto canzoni d’amore ma non ho mai amato in vita mia”

Intervistato qualche giorno fa, Gianluca Grignani ha parlato della sua carriera e soprattutto della sua vita.
Ne ha parlato il cantautore in una recente intervista al Corriere della Sera, nella quale possiamo leggere di un Grignani riflessivo, talvolta malinconico, ma anche molto legato ai suoi figli e alla sua arte.

Indubbiamente, Gianluca Grignani è un personaggio che ha sempre fatto discutere. Sono noti i suoi eccessi e le chiacchiere, spesso eccessive, che hanno accompagnato la sua vita fuori dal palco. Il cantautore, invece, ha sempre appassionato milioni di italiani, che ancora ricordano i suoi più grandi successi e lo hanno sempre apprezzato.

Nell’intervista, Grignani ha parlato della sua separazione da Francesca dell’Olio come il momento più difficile della sua vita. Dopo 17 anni di relazione e quattro figli (Ginevra, Giosuè, Giselle e Giona), vedere arrivare quell’amore al capolinea ha creato nell’artista una solitudine difficile da sopportare. Nonostante questo, è arrivata una confessione sorprendente. Infatti, Grignani ha affermato “Non ho mai amato in vita mia”, confessando poi “Ho scritto canzoni d’amore per trovare qualcuno da amare. Ma io sono vergine su quel territorio, non credo di aver mai amato nei modi che ho in testa. Non voglio parlarne, però.”

L’autore di Destinazione Paradiso si è poi espresso sull’immagine che i media hanno restituito di lui. Per Grignani, troppo spesso l’attenzione è stata sui suoi eccessi piuttosto che sulla sua arte. “Ho scritto la mia prima poesia a sei anni” – ha confessato l’artista, che si ricorda ancora a memoria il suo primo componimento: “Un piccolo fiore splende alla luce del sole, sembra dire al sole: splendi, oh sole, sempre più in alto, col suo piccolo cuore giallo e i suoi petali rosa”.

Inoltre, il cantautore ha parlato degli artisti che lo hanno elogiato, come Vasco Rossi, ma “anche che ragazzi più giovani come Rkomi o Irama mi chiamano leggenda e mi rispettano. La musica è stata sempre dalla mia parte”. E soprattutto, il mentore e grande amico Lucio Dalla: “uno dei più grandi artisti italiani. […] Un amico che sa dare consigli”. Grignani ha confessato che avrebbe preferito più persone accanto a sé come Lucio Dalla e meno come certi suoi collaboratori passati, e non solo: anche la sua famiglia non è stata particolarmente incoraggiante con lui.

Nonostante tutto questo, però, Gianluca Grignani è riuscito a diventare l’artista che è.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

L’attrice premio Oscar Helena Bonham Carter è diventata la nuova presidente della prestigiosa London Library.
Ufficiale: il 9 dicembre arriva la versione deluxe dell’album “Noi, loro, gli altri” del rapper Marracash, con un nuovo singolo all’interno.