Strategia per l’intelligenza artificiale: cosa succede in Italia

L'intelligenza artificiale è la più grande trasformazione digitale che ci attende. Ne parliamo con Alessandro Longo.

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato di intelligenza artificiale.

Per approfondire l’argomento è intervenuto Alessandro Longo, direttore di agendadigitale.eu:

«È arrivata la prima strategia italiana sull’intelligenza artificiale per il triennio 2022-2024, che si appoggerà ai fondi del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). Non sappiamo quale cifra sarà dedicata all’intelligenza artificiale, attendiamo dettagli. In Italia si aspettava un piano per l’intelligenza artificiale da diversi anni. Basti pensare che Francia e Germania già l’avevano dal 2018-2019, per non parlare degli Stati Uniti e della Cina. In Italia abbiamo perso tempo, ma alla fine ce l’abbiamo fatta in extremis. Abbiamo un grosso ritardo rispetto agli altri Paesi per investimenti in intelligenze artificiali. Ora la sfida è recuperare la differenza tra l’Italia e le altre nazioni. Servirà la collaborazione di tutti. Almeno abbiamo intrapreso una direzione importantissima. Tutti gli esperti dicono che l’intelligenza artificiale è la più grande trasformazione digitale che ci attende e che coinvolgerà tutto e tutti, e richiederà nuove figure professionali e nuovi corsi di laurea.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.
Oggi ci troviamo ad Agazzano, uno splendido comune dell’Emilia-Romagna in provincia di Piacenza. Scopriamo insieme le attrazioni e il cibo.