Silver Sex, i consigli dell’esperto per il sesso over 60

Il sessuologo Marco Rossi ci ha spiegato il sesso over 60, dando alcuni consigli utili per coltivare l'amore e la coppia.

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato di Silver Sex, il sesso per gli over 60.

Per approfondire l’argomento e per dare qualche consiglio, è intervenuto il sessuologo Marco Rossi:

«I giovani hanno l’idea che oltre una certa età si smetta di fare sesso, e invece non è così. La convinzione nasce dall’idea che il sesso sia un evento estremamente prestazionale. Invece, dobbiamo imparare a pensare che, dopo i 60 anni, è normale avere una vita sessuale ed è normale anche avere rapporti sessuali con grande regolarità. Spesso succede che fanno più sesso gli over 60 che i giovani. La frequenza ideale sarebbe di due rapporti a settimana, perché si è visto che fare sesso due volte alla settimana diminuisce il rischio di tumore alla prostata per l’uomo. Oltre a migliorare l’apparato immunitario. Nelle donne, inoltre, migliora la tonicità del pavimento pelvico, aiutando a prevenire l’incontinenza urinaria. Teniamo conto di un’altra cosa: il sesso negli over 60 è un sesso meno forte, meno fisico e meno prestazionale; ci sono molte più coccole e preliminari. È un sesso che viene preferito perché dà un’idea di maggiore vicinanza intima contro una prestazione olimpica. Il fare poco sesso riguarda le coppie che dimenticano di essere una coppia, e si lasciano assorbire dal vortice degli impegni (casa, figli, lavoro), trascorrendo meno tempo insieme e da soli. Passare del tempo da soli in coppia può essere un “anticipo” di rapporto sessuale, perché nascono le fantasie e dalle fantasie arriva il desiderio, per poi giungere al rapporto sessuale. Quindi, dedicatevi del tempo.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Il producer multiplatino AVA torna, in radio ed in digitale dal 1 luglio, con il singolo “Tête”. Ad accompagnarlo ci saranno i rapper Medy e VillaBanks.
Siccità ed emergenza idrica stanno mettendo a dura prova l’Italia. Ne parliamo con Stefania Di Vito di Legambiente.