Quando un bacio può essere reato: il vademecum della Cassazione

La Corte di Cassazione ha stilato un nuovo vademecum sui baci senza consenso: si tratta di atti di violenza sessuale.

Questa mattina, ospite ai microfoni di Radio Kiss Kiss in Good Morning Kiss Kiss, è intervenuto l'avvocato Paolo Storani circa il nuovo vademecum stilato dalla Corte di Cassazione su quando un bacio è proibito o no.

Ciao Paolo buongiorno! Kiss Kiss a te!

Buongiorno!

Allora Avvocato, la domanda è lecita: la Cassazione ha stilato questo vademecum sul "bacio", ci può chiarire un po' la situazione sulla legge? Di cosa stiamo parlando e quando si può andare incontro a questo problema dal punto di vista penale.

Non so se sapete che è stata approvata la modifica nel giorno di San Valentino del 1996, non so se la cosa sia stata voluta dal Parlamento ma ne è comunque un segno, un'attenzione. Quindi diventa ormai superata la nozione di moralità, di ordine pubblico che aveva permeato i processi anche con grande clamore mediatico in caso di atti di libidine violenti sarebbero stati questi del famigerato "bacio del capotreno" che stava ispezionando il vagone se ci fosse qualcuno senza biglietto e c'era una giovane e costei poi purtroppo fu destinataria di un tentativo di bacio, quindi rispose di tentativo l'imputato alla fine condannato. C'è da dire che anche questo, per lanciare un messaggio chiaro ai nostri ascoltatori, è un atto di violenza sessuale.

Si tratta di un atto di violenza sessuale, bisogna specificarlo.

Purtroppo sì, io sono il primo che non vuole fare il difensore d'ufficio su questa nuova norma che ha accorpato le due fattispecie che c'erano in origine di cui ho accennato all'inizio. Certo, si tratta di un caso minore quindi ci saranno le circostanze di reato attenuanti, quindi la diminuzione in misura anche elevata della pena che è enorme e che va dai sei ai dodici anni e quindi in misura di diminuzioni non eccedenti i due terzi.

Qui chiaramente stiamo parlando di un abuso della posizione di inferiorità da parte del soggetto. Però a questo punto le chiediamo, ma il bacio tra parenti, per esempio fra zio e nipotina, possono avere delle conseguenze? Oppure no, visti dall'esterno.

Assolutamente no, siamo in presenza di contesti familiari, culturali, sociali quindi parliamo di affettività, non ha nessuna valenza penale, quindi non c'ha nessuna idoneità accusatoria. Mentre è il bacio non consensuale, quello che poi nel caso del Capotreno in cui aveva strattonato per un braccio la vittima.

Non bisogna eccedere nell'abuso di autorità.

Proprio così, tale è descritto nell'articolo 609 bis della nuova ipotesi di violenza sessuale.

Grazie mille Avvocato e buon lavoro!

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Quella di rateizzare le tasse per le partite iva è più che un’idea, ma è al vaglio in commissione. Come funzionerebbe?