Fedez dopo l’intervento: «Non vedo l’ora di tornare a casa dai miei figli»

Fedez, dopo l'intervento, rivela il suo problema di salute. Sui social i dettagli dell'operazione e la sua speranza di tornare presto a casa.
ph Instagram Chiara Ferragni

«Non vedo l’ora di tornare a casa dai miei figli», queste le parole di Fedez dopo il delicato intervento a cui è stato sottoposto.
Pochi giorni fa il rapper aveva annunciato di avere un problema di salute, che avrebbe richiesto un percorso di cure. Martedì 22 marzo è stato operato all’ospedale San Raffaele di Milano, assistito dalla moglie Chiara Ferragni e dall’affetto dei suoi fan.

Oggi Fedez ha rilasciato le prime dichiarazioni sui social dopo l’intervento, spiegando cosa gli stia succedendo nel dettaglio.

«Settimana scorsa ho scoperto di avere un raro tumore neuroendocrino del pancreas.
Uno di quelli che se non li prendi per tempo non è un simpatico convivente da avere all’interno del proprio corpo.
Motivo per il quale mi sono dovuto sottoporre ad un intervento chirurgico durato 6 ore per asportarmi una parte del pancreas (tumore compreso).
A due giorni dall’intervento sto bene e non vedo l’ora di tornare a casa dai miei figli. Ci vorrà un po’.
Grazie ai medici, chirurghi e infermieri che mi sono stati accanto in questi giorni intensi. Un grazie immenso anche per tutti i messaggi di supporto e di positività che mi avete fatto arrivare ❤️🙏🏻
Vi voglio bene
Federico»

Forti le parole di Fedez, che condivide il suo dolore e il suo desiderio di tornare a casa dalla sua famiglia. Nel frattempo, anche sua moglie Chiara Ferragni, che è rimasta sempre al suo fianco ha condiviso sui social i suoi pensieri e le loro paure, ricordando a tutti di godersi la vita e ringraziando i tanti che sono loro vicino.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo la notizia che i membri dei BTS si prenderanno una pausa, J-Hope annuncia l’uscita del suo album “Jack in the Box”.
Tumori della pelle non melanoma. Ne abbiamo parlato con la Dott.ssa Paola Queirolo nel nuovo appuntamento con il network editoriale PreSa.