Caffè, acqua, tisane: come assumerli al meglio?

Questa mattina, su Radio Kiss Kiss, la nutrizionista Adriana Carotenuto ha chiarito qualche aspetto sull'assunzione di acqua, tisane e caffè.
Quest’oggi, in Good Morning Kiss Kiss, abbiamo parlato di alimentazione e salute, precisamente sull’assunzione di liquidi. È intervenuta in diretta la dottoressa Adriana Carotenuto, biologa nutrizionista.

Buongiorno dottoressa! Ma il caffè aiuta il dimagrimento?

«No, il caffè non c’entra nulla col dimagrimento. Non c’è un alimento dimagrante e non esiste un alimento ingrassante. Quindi il caffè non fa dimagrire, ma può portare benefici nelle persone sane, cioè senza problemi gastrointestinali. Ha degli antiossidanti, ha un effetto stimolatorio sulla secrezione gastrica, è uno dei migliori integratori per migliorare le performance sportive.»

Quanti caffè al giorno possiamo prendere?

«La caffeina deve avere un limite di 400 milligrammi al giorno. Per il caffè, dipende se si parla di quello del bar o quello della moka. Del bar se ne possono anche prendere 4 al giorno, a casa massimo due o tre perché hanno più caffeina perché hanno un tempo di estrazione più lungo. Ma ricordiamoci che la caffeina c’è anche nella cioccolata, nel tè, in alcune bevande energetiche. Quindi bisogna sempre valutare il complesso.»

Ma l’acqua va bevuta lontano dai pasti o prima dei pasti? Quando ci fa dimagrire di più?

«La convinzione che berla vicina o lontana dai pasti faccia dimagrire non ha alcun fondamento scientifico. Intanto bisogna berne la quantità giusta, almeno un litro e mezzo o due al giorno sono fondamentali, ricordiamoci che il nostro corpo è costituito al 60% di acqua e dobbiamo reidratarlo. Consideriamo che perdiamo circa due litri di acqua al giorno. L’acqua persa va reintrodotta, se no il corpo va incontro a conseguenze anche gravi. Berla prima del pasto serve a rendere gli alimenti più morbidi e a digerire meglio, ma, pur non facendo dimagrire, è utile per chi è a dieta: dà un senso di sazietà.»

Dottoressa, quando dice di bere un litro e mezzo o due di acqua al giorno intende proprio l’atto di prendere il bicchiere e bere o anche l’ingestione di minestrine, tisane, camomille?

«La quota d’acqua può anche comprendere infusi e tisane, che non sono una cura dimagrante neppure quelle, nessuna erba ha la capacità di far perdere peso. Però sono utili a idratare l’organismo. Ci sono tante persone che non riescono a bere acqua in sé, perciò aiutiamo con tisane e simili.»

Infine, diatriba: gassata o naturale, c’è tanta differenza?

«Assolutamente no, ovviamente sempre in soggetti sani. Sicuramente durante l’estate l’acqua frizzante può aiutare di più a integrare i sali minerali. Con tanta ritenzione idrica magari meglio evitarla, ma l’importante è bere, naturale o con bollicina, l’importante è raggiungere la quota di liquidi citata prima.»

Grazie dottoressa per essere stata con noi!

«Grazie a voi e Kiss Kiss a tutti.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Michele Bravi e Federica Abbate cantano “Antifragilli”, il brano tratto dal film di animazione Disney “Strange World- Un mondo misterioso”.
Su Radio Kiss Kiss, abbiamo scoperto le meraviglie di Alta Val Tidone, guidate dalle parole del Sindaco Franco Albertini.