Alla scoperta di Gorle, meraviglioso borgo nella bergamasca

Oggi vi portiamo nella bergamasca, nel delizioso borgo di Gorle!

L’Italia è meravigliosa.

Ogni angolo, ogni scorcio, ogni borgo che ospita la nostra penisola è un incredibile scrigno colmo di tesori.

Arte, natura, storia ed accoglienza: il Belpaese è davvero il luogo più bello del mondo!

Oggi con Max&Max vi portiamo a Gorle con il sindaco Giovanni Testa:

“Partiamo con la nostra visita da ponte Marzio, un ponte d’epoca romana e ampliato in epoca austriaca. Un luogo di passaggio, si affaccia sul fiume Serio che dalle vallate comincia il suo percorso nella pianura padana. Gorle è un luogo di passaggio segnato dalla storia. C’è un’attenzione particolare al territorio, sebbene siamo un borgo molto piccolo vantiamo un fiume e ben 4 canali: siamo una piccola Venezia. Una volta ci si faceva anche il bagno. Il centro storico vanta un castello dell’ XI secolo dove era ospitato un presidio militare strategico. C’è poi torre Grumelli, porta il nome della famiglia che ne ebbe cura in una determinata epoca storica. Tulipani di Maddi? 2 bellissime anse del fiume sono piene di tulipani, attirano tantissime persone che vengono qui per goderseli e magari coglierli. Cibo? Abbiamo la polenta che non può mancare e poi i famosi “casoncelli”, siamo nell’alveo più pieno della nostra tradizione…”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Il producer multiplatino AVA torna, in radio ed in digitale dal 1 luglio, con il singolo “Tête”. Ad accompagnarlo ci saranno i rapper Medy e VillaBanks.
Siccità ed emergenza idrica stanno mettendo a dura prova l’Italia. Ne parliamo con Stefania Di Vito di Legambiente.