Nino Frassica: “Finalmente il mio primo romanzo. Ecco i segni fortunati del 2023…”

Nino Frassica è stato sopite in Stasera... che serie! parlandoci del suo spettacolo teatrale e del suo romanzo con la sua solita comicità.
Sabato mattina, Nino Frassica è stato ospite di Lucilla. Rivivi qui la divertentissima intervista!

È con noi Nino Frassica, buongiorno Nino!

«Buongiorno!»

Partiamo subito da “2000/3000 tour”, possiamo definirlo uno show comico-musicale?

«No, lo definirei uno spettacolo comico-musicale.»

Ah, bene! [ride, ndr]

«Si chiama 2000/3000 perché abbiamo iniziato nel 2000, adesso siamo nel ventitreesimo anno e andremo avanti, per contratto, fino al 3000. Abbiamo proprio firmato un contratto fino al 3000.»

Nino, mi chiedo, chi è Paola? la protagonista del tuo romanzo.

«Paola è il mio primo romanzo, che mi sta dando tante soddisfazioni, perché è piaciuto e perché finalmente mi sono dato al romanzo, dopo tanti altri libri in cui facevo raccontini flash, mettevo su carta quello che facevo in televisione. Ora, di sana pianta, mi sono inventato questa Paola a cui succede di tutto. Mi sento suo padre.»

Ci sono anche altri personaggi nel libro. Come fai a creare questi microcosmi così pieni e divertenti? Ti ispiri a ciò che ti circonda o te li inventi di sana pianta?

«Abbastanza sana pianta. Però è logico che spesso ricorro al repertorio, a cose dette o viste altre volte. Ogni giorno ci succedono milioni di cose, basta andare a prendere quelle sbagliate e scriverci un romanzo.»

Ho letto che Garrone vuole farne un film, quando inizierete a girare?

«L’otto.»

Di che mese?

«Non si sa, neanche l’anno.»

Perfetto. [ride, ndr] Senti Nino, chiunque abbia letto “Paola” ha detto di aver riso da sola, come me. Tu, quando scrivi, ridi tra te e te?

«No, mentre scrivo sono eccitato, perché vuol dire che mi è venuto qualcosa di piacevole. Dopo, alla lettura, mi capita di ridere. Se invece ho capito che era un’eccitazione sbagliata, tanto vale non scriverlo. Tutto quello che mi piace va finire nel libro. Se ho dubbi non lo metto. Magari sbaglio, magari qualcosa non fa ridere me ma farebbe ridere il lettore, ma vado col mio gusto.»

Tu sei protagonista di serie tv, ti abbiamo visto in “Don Matteo”, anche in “Mario” di Maccio Capatonda e anche nella sua “The Generi”, quindi le serie sono nel tuo dna. Consiglieresti una serie in particolare che ti è piaciuta?

«Tutto chiede salvezza di Francesco Bruni. È veramente una serie interessantissima, bellissima, da vedere con urgenza.»

Visto che abbiamo citato Maccio poco fa, possiamo dire che è il Frassica di questi anni?

«Sì, Maccio è mio figlio, che però è andato all’università, mentre io mi son diplomato. È uno che potrebbe andare ancora avanti.»

Una volta mi ricordo che ho aperto Instagram e ho visto una diretta con voi due, era meglio di uno show televisivo, una cosa fantastica. Prima di salutarci, posso chiederti un regalo: i segni fortunati di questo 2023.

«Quest’anno è l’anno della Zagara, Capricorno ascendente Capricorno, Nuvola, Ariete però senza essere del segno. Per i non Arieti, Ariete è l’anno fortunato.»

Grazie a Nino Frassica! Ci vediamo a teatro e in libreria con “Paola”.

«Grazie, ciao!»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Fuori venerdì 27 Gennaio 2023 il nuovo singolo del giovane rapper di Ravenna, VillaBanks, dal titolo “Una vita”.
Fuori venerdì 27 Gennaio 2023 il nuovo singolo del rapper Breh prodotto da Shune dal titolo “Guasto d’amore”.