Emanuela Grimalda: “Sono timida di natura, la comicità è la mia corazza”

Emanuela Grimalda è stata ospite su Radio Kiss Kiss, presentandoci il suo prossimo ruolo in "La fortuna di Laura", ma non solo.

Emanuela Grimalda è stata ospite con Lucilla in Stasera... che serie!

È ospite con noi in Stasera... che serie! Emanuela Grimalda, buongiorno Emanuela!

«Buongiorno a tutti!»

Sei impegnata in questo periodo, ti vedremo a breve in tv perché l'8 dicembre è partita la collana di film per la tv su Rai 1 "Purché finisca bene", L'episodio che ti vede protagonista "La fortuna di Laura" andrà in onda il 22 dicembre, giusto?

«Esattamente.»

Una puntata tutta al femminile, confermi?

«Diciamo che i protagonisti di questa commedia romantica sono in realtà tre: Laura, Lucrezia Lante della Rovere, Andrea Pennacchi ed Emanuela Grimalda, Agnese è il mio personaggio. Nel film si punta molto sull'amicizia molto divertente e conflittuale tra Laura, una signora arredatrice della Trieste bene, superficiale, egocentrica e divertente, e la sua donna delle pulizie un po' psichiatra, che sono io, che la porta sulla buona strada. È un rapporto tra due donne che sono opposte: una ricca e presa da se stessa; l'altra concreta e generosa, ma che battibeccano anche in momenti molto esilaranti. Io mi sono divertita molto, spero si diverta anche il pubblico.»

Mei tuoi ruoli c'è spesso una connotazione comica e ironica che sembra appartenere proprio alla persona Emanuela Grimalda. Sei così di natura oppure hai scelto di dare questo tipo di connotazione?

«È un mix di tante cose. Diciamo che io non sono mai stata la classica bambina che faceva ridere tutti, ero timida e lo sono tutt'ora. La comicità è stata la mia corazza, la mia coperta di Linus, quella grande scoperta che ho fatto a un certo punto della vita che poteva proteggermi e farmi vedere le cose diversamente. Il mio primo agente cinematografico disse "devi puntare sul comico, di donne attrici ce ne sono tante", ma nella comicità ce n'erano meno, quindi mi ha invitato a puntare su questo aspetto, in cui c'era meno competizione.»

Parliamo di serie tv. Raccontaci il tuo podio delle tue tre serie più belle di sempre.

«Una che mi è piaciuta molto e mi ha molto sedotto è stata La regina degli scacchi, l'ho trovata molto elegante e molto sottile, dopo averne sentito parlare tanto, mi è piaciuta molto. Poi, una cosa antichissima che nemmeno so se definire serie: Happy Days. E la terza, c'è quello che vede mio marito, a cui piacciono le cose sulla criminalità sudamericana, passivamente ho anche questo consumo.»

Abbiamo anche consigliato, di recente, una serie tv per ogni segno zodiacale. Tu, come me, sei del Cancro. Per noi era stata consigliata Marvelous Mrs. Maisel, la storia di una comica molto tosta.

«Grazie del consiglio!»

Restando in tema dei tuoi ruoli più brillanti: tu hai affrontato la psicologa in "Boris", una delle mie serie preferite. Ricordiamo tutti le sedute di Biascica che vuole risolvere i suoi problemi. Siccome la problematica di tutti è come affrontare le feste di Natale, ti chiediamo come superarle come farebbe la psicologa di Boris

«Forse dando fuoco all'albero! Ma questo consiglio è solo per Biascica. Grazie per aver ricordato una di quelle cose del cuore.»

Ti saluto Emanuela, grazie di essere stata con noi!

«Grazie a te e buone feste a tutti!»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Ospite sul Nove, Ghali ha parlato dei messaggi che ha voluto trasmettere sul palco di Sanremo 2024 e del ruolo dei trapper al giorno d’oggi.
Il bonus genitori separati è un aiuto per coloro che non sono riusciti a ricevere il mantenimento per via dell’emergenza Covid.