Calcio, clamorosa decisione di Roberto Mancini che dice addio alla nazionale

Roberto Mancini ha ufficialmente rassegnato le dimissioni da ct della Nazionale, mentre la FIGC annuncia che verrà annunciato un sostituto “nei prossimi giorni”. Il momento non potrebbe essere peggiore, dato che gli Azzurri sono pronti a giocare cruciali partite di qualificazione per EURO 2024 contro la Macedonia del Nord, il 10 settembre, e l’Ucraina due giorni dopo. La Nazionale ha esordito con una sconfitta per 2-1 contro l’Inghilterra e una vittoria per 2-0 in trasferta contro Malta. “Considerando le importanti e decisive partite di qualificazione per UEFA Euro 2024, il nome del nuovo CT sarà annunciato nei prossimi giorni”, si legge in una dichiarazione della FIGC. Si chiude quindi una significativa pagina nella storia degli Azzurri, iniziata nel maggio 2018 e conclusa con le Finali della Nations League 2023. Tra queste, la vittoria agli Europei 2020, un trionfo ottenuto stabilendo anche un nuovo record mondiale di imbattibilità per una squadra nazionale.

Mancini, che solo pochi giorni fa era stato nominato coordinatore delle varie squadre giovanili italiane, un ruolo che avrebbe dovuto dargli maggiore potere sulla formazione dei talenti, lascia gli Azzurri dopo 39 vittorie, 13 pareggi e nove sconfitte, in cui la Nazionale ha segnato 130 gol e ne ha subiti 49. Il suo contratto sarebbe scaduto alla fine di luglio 2026.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare