Zerocalcare aprirà un’osteria a Roma per aiutare le donne vittima di violenza

Il noto fumettista Zerocalcare, al secolo Michele Rech, sta per aprire un locale a Roma o per meglio dire un’osteria. A darne notizia in anteprima è il portale Gambero Rosso, punto di riferimento assoluto per coloro che amano la gastronomia. Il sito ha annunciato tutti i dettagli di questa nuova apertura che dovrebbe avvenire nel quartiere Garbatella.

Il nome dell’attività sarà Osteria Sauli e Zerocalcare sarà uno dei soci insieme ad Antonello Magliari, oste romano affermato, sua moglie Stefania Pinto, chef esperta in cucina pugliese e Francesco Cianciarelli.

Magliari ha dichiarato “Volevamo fare qualcosa assieme e l’idea di Michele, che noi abbiamo subito accolto e condiviso immediatamente, era sì aprire una vera osteria romana in uno dei quartieri più autentici di Roma ma anche creare le condizioni per essere utili dal punto di vista sociale”.

Zerocalcare ha dunque deciso di investire in tale progetto a patto che il locale avesse appunto un risvolto sociale. Infatti, ci sarà una cooperazione con la Casa delle donne Lucha y Siesta, centro antiviolenza che accoglie le donne vittime di violenza dando loro un rifugio e supporto psicologico e legale.

Osteria Sauli dovrebbe avere circa cinquanta coperti tra esterno e interno e l’inaugurazione avverrà a settembre. Il menù è ancora in via di sviluppo, ma tutti i piatti saranno votati alla cucina romana, insieme a quella abruzzese e pugliese.

Ci saranno anche aperitivi alla romana, vino sfuso e salumi. Per tutti i fan del fumettista Magliari ha specificato che Zerocalcare non servirà tra i tavoli e non sarà seduto per discutere con amici del mondo dello spettacolo.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare