Chiara Ferragni ha donato il cachet di Sanremo per la lotta contro la violenza sulle donne

Chiara Ferragni ha dichiarato che l'intero introito ricevuto per condurre il Festival di Sanremo è stato devoluto all'associazione D.i.Re
L’imprenditrice digitale lo ha annunciato durante una conferenza a Milano.

Come sappiamo, Chiara Ferragni sarà una grande ospite del Festival di Sanremo 2023, nelle vesti di conduttrice durante la prima e l’ultima serata. Quest’oggi, l’influencer ha partecipato a una conferenza a Palazzo Parigi, in cui ha potuto spiegare la sua iniziativa, ovvero devolvere l’intero compenso ricevuto per il Festival per la lotta contro la violenza sulle donne. Lo ha fatto con addosso una maglietta in cui si legge “girls supporting girls”.

“La violenza fisica è più facile da riconoscere, per me è più importante parlare di violenza psicologica, di cui io sono stessa sono stata vittima” – ha dichiarato Chiara Ferragni, che ha poi proseguito: “Ci sono atteggiamenti da non sopportare, che vanno riconosciuti per dire non me lo merito“.

L’associazione che ne ha beneficiato è D.i.Re (Donne in Rete contro la violenza). La stessa Chiara Ferragni ha affidato a un video Instagram la comunicazione in cui ha illustrato il meraviglioso lavoro dell’associazione. Nella didascalia possiamo leggere:

“Sono fiera di annunciare che ho devoluto l’intero compenso della mia partecipazione al Festival di Sanremo all’associazione D.i.Re (Donne in Rete contro la violenza). In Italia, oggi più che mai, c’è bisogno di parlare e di fare qualcosa di concreto contro la violenza maschile sulle donne. Per questo ho scelto di supportare D.i.Re un’associazione italiana che gestisce oltre 100 centri antiviolenza e più di 60 case rifugio in tutta Italia, potete farlo anche voi andando sul loro sito e donando. Ho avuto modo di conoscere la Presidente di D.i.Re e alcune delle operatrici che tutti i giorni lavorano sul campo, sono loro le vere eroine che mi hanno ancora di più convinta a iniziare questo percorso che spero si evolverà nei prossimi anni. Un grazie anche alla Rai e ad Amadeus senza cui questa iniziativa non sarebbe stata possibile.”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Leo Gassmann è stato ospite nei nostri studi sanremesi, parlandoci della sua esibizione al Festival e dei suoi progetti futuri.
Chiara Ferragni, prima co-conduttrice del Festival di Sanremo 2023 ha indossato i cosiddetti “abiti manifesto”. Scopriamo insieme perché.

le ultime news