Amadeus continuerà a condurre Sanremo? Ecco cosa sappiamo

Amadeus al timone del Festival di Sanremo 2025 e 2026? Una voce che ha rimbalzato nelle ultime ore. Ha trovato conferma?
La situazione sembra chiara

Da qualche ora, continuano a inseguirsi delle notizie riguardo al conduzione di Sanremo da parte di Amadeus. In particolare, alcuni organi stampa hanno riportato un aggiornamento secondo il quale il conduttore avrebbe accettato di essere al timone della kermesse per altre due edizioni, cioè quella del 2025 e del 2026.

Quello di Amadeus sarebbe stato un cambio di rotta rispetto alla scelta presa con forza e comunicata già nei giorni di Sanremo 2024. Lo aveva dichiarato anche ai nostri microfoni, quando, intervistato da Pippo Pelo, aveva affermato: “Sì, sarà l’ultima edizione. È una festa di fine anno scolastico, mi auguro sia una bella festa e che al pubblico piaccia. Poi magari più avanti chissà, intanto magari bisogna trovare nuove idee, noi radiofonici siamo così, dobbiamo sempre trovare qualcosa di nuovo.”

Pare, però, che la notizia di un clamoroso dietrofront di Amadeus non abbia fondamento. A confermarlo è la Rai stessa tramite una nota ufficiale. “Le notizie riportate da alcuni organi d’informazione su un accordo raggiunto tra l’Azienda e Amadeus per la conduzione della 75ma edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo sono da ritenersi totalmente infondate” – si legge.

Anche Roberto Sergio, l’ad Rai, ha commentato l’indiscrezione. “Ma perché certe notizie vengono date dai giornali senza le verifiche del caso?” – si chiede Sergio, che chiosa: “La notizia è totalmente falsa. Così si fa soltanto del male all’azienda, si rischia si arrecare un danno gravissimo.”

Insomma, se ancora aleggiavano piccoli dubbi sulla presenza di Amadeus al prossimo Festival di Sanremo, ormai le speranze che questo avvenga sono vicine allo zero. Il conduttore non ha mai dato adito a speculazioni di questo tipo, e lo stesso ha fatto la Rai, che ha sempre confermato fermamente la decisione da parte di colui che è stato direttore artistico nei cinque anni della rinascita della kermesse.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Una dieta equilibrata, l’esercizio fisico, un sonno di qualità e la giusta stimolazione mentale sono fondamentali per preservare la salute del cervello e delle nostre facoltà cognitive.