Toppo, borgo friulano in provincia di Pordenone

Oggi ci troviamo in provincia di Pordenone, a Toppo, un caratteristico borgo nel comune di Travesio. Scopriamo insieme le sue peculiarità e tutte le sue attrazioni turistiche!

Oggi ci troviamo in provincia di Pordenone, a Toppo, un caratteristico borgo nel comune di Travesio, facente parte del Club de “Borghi più belli d’Italia”.

Scopriamo insieme le peculiarità di questo territorio rurale, ricco di sorprendenti testimonianze storiche e culturali.

Toppo, ph turismofvg.it

Perché si chiama così?

Dal friulano Tóp, il toponimo comparve la prima volta nel 1186: a detta di molti con il significato di «grosso tronco d’albero atterrato», secondo altri con riferimento all’orografia del territorio, la collinetta su cui sorge il paese.

Cosa visitare?

Fin dal XIII secolo Toppo si compone di due nuclei distinti: I Masi di Toppo, a oriente, area che comprende anche la chiesa parrocchiale di San Lorenzo; la Borgata di Pino o “dei Martins”, a occidente, ai piedi del castello.

Altri siti di interesse storico-culturale sono:

  • Palazzo Toppo-Wassermann si erge ai piedi del castello ed è una caratteristica dimora signorile di campagna, un tempo sede amministrativa per gli affari della famiglia Toppo e, insieme, casa di villeggiatura.  Dal suo cortile si accede alla cappella gentilizia di San Girolamo.
  • Palazzo dei conti di Spilimbergo
  • Chiesa di Santa Lucia
  • Fornace da calce
Toppo, ph turismofvg.it

Cosa fare? Le attività turistiche.

Il territorio di Toppo offre la possibilità di compiere innumerevoli passeggiate ed escursioni e di attraversare vecchie borgate, prati e boschi, percorribili anche in bicicletta.

Molti di questi luoghi sono attrezzati per l’atterraggio di chi si lancia in parapendio dal monte Valìnis. Frequentissimi anche gli sport di arrampicata su roccia.

Tra gli scorci più suggestivi, nelle vicinanze di Toppo, va citato il “Puntic“, un piccolo ponte di massi e laterizi che attraversa il torrente Cosa.

Toppo è anche cultura: Palazzo Toppo-Wassermann ospita, infatti, una decina di mostre temporanee all’anno.

Cosa mangiare? 

Una gustosissima frittata con il formaggio salato del luogo è il piatto tipico di Travesio.

Le altre specialità sono quelle tipicamente friulane:

  • Il frico, un piatto a base di formaggio, patate e cipolla.
  • Il salame con l’aceto
  • Il cotechino con le rape (brovada e muset)

I ristoranti suggeriti da TripAdvisor!

  • Ristorante Pizzeria Verdi Colline Da Cesco
  • Ristorante Al Puntic
  • Osteria “Al Marescial”

Quello che non sai: le curiosità

  • Fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia.
  • Travesio è famosa per la Sagra delle rane, che si tiene nel mese di marzo.
  • Distinguono questo comune dagli altri anche la Festa della Trota e del Formaggio (luglio).


In Good Morning Kiss Kiss è intervenuta la consigliera con delega al turismo del Comune di Travesio, Mery Brocca:

«Toppo è una frazione di Travesio ed è un piccolo borgo rurale che conserva i resti di un castello medievale. Si tratta di uno dei più importanti esempi di architettura fortificata del Friuli e risale al XII-XIII secolo. È in buono stato di conservazione e non ha subito rimaneggiamenti da dopo il 1500. Si respira un’area medievale. Dal restauro che lo ha interessato, si è scoperto che il castello era utilizzato come zecca clandestina in cui venivano coniate monete false. Si trova su un’altura da cui è possibile vedere un panorama bellissimo, ma alzando gli occhi al cielo si può ammirare il volo di deltaplani e parapendii che sorvolano l’area. Ci sono moltissimi sentieri naturalistici da fare, ben segnalati e molto puliti; è molto accattivante quest’area da vedere. Sotto al castello si erge il Palazzo Wassermann, che al tempo era un luogo di villeggiatura e sede amministrativa dei conti che abitavano il castello e che poi si trasferirono nel palazzo. Si racconta che ci sia un passaggio segreto che collega il palazzo al castello, ma ancora non è stato trovato. Qui ci sono i piatti tipici friulani, come il frico, il salame con l’aceto e il cotechino con le rape (cioè “brovada e muset”). Ma ci sono soprattutto grandi produttori di insaccati e formaggi.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Che vuol dire “cringe”? Lo avrete sentito molte volte, lo avrete cercato sul web, ma ora ci penseranno Max e Max a chiarirvi le idee. Forse…
Su Radio Kiss Kiss, abbiamo scoperto le bellezze di Varese Ligure (La Spezia), ascoltando le parole del sindaco Giancarlo Lucchetti.