San Valentino Torio, borgo campano in provincia di Salerno

Oggi ci troviamo a San Valentino Torio, uno splendido comune della Campania in provincia di Salerno. Scopriamo le attrazioni e il cibo.
san-valentino-torio
ph Comune di San Valentino Torio

In questo appuntamento di “Saluti da Kiss Kiss“, rubrica in onda dal lunedì al sabato su Radio Kiss Kiss, facciamo tappa a San Valentino Torio, un caratteristico borgo campano in provincia di Salerno, inoltre come recita lo statuto comunale, ha due frazioni: Casatori e Sciulia.

Ma scopriamo meglio questo incantevole comune!

Perché si chiama così?

La nascita del nome attuale risale al 26 novembre 1862, quando, essendosi posto il problema di distinguere San Valentino da altri comuni del nuovo Regno d’Italia, caratterizzati dalla stessa denominazione, il Consiglio Comunale deliberò di aggiungere la specificazione Torio al nome antico.

Cosa vedere e cosa fare a San Valentino Torio?

  • La Chiesa di San Giacomo Maggiore: principale edificio religioso del paese, venne realizzato sul terreno di una preesistente chiesa originaria del 1511 ed abbattuta a seguito di un accordo fra il governo locale dell’epoca, del feudatario e della diocesi di Sarno.
  • La Torre orologiaia
  • Il Palazzo Formosa

Cosa mangiare a San Valentino Torio?

  • A purpetta e pastenaca, un particolare tipo di polpetta, con una ricetta particolare, la cui caratteristica principale risiede nella presenza delle “pastenache” (carote) messe al posto della carne.
  • Cipollotto Nocerino, particolare tipo di cipolla a marchio DOP diffuso nell’Agro nocerino sarnese;
  • Pomodoro San Marzano, pomodoro lungo (a forma di lampadina) di origine protetta diffuso in alcune aree del salernitano e del napoletano.

Ecco alcuni ristoranti da provare!

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo sei anni Beyoncé torna con un nuovo album dal titolo “Renaissance”. L’uscita è prevista per il 29 luglio.
Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.