Lerici, comune ligure in provincia della Spezia

Oggi in Good Morning Kiss Kiss abbiamo avuto il piacere di intervistare Leonardo Paoletti, sindaco di Lerici, pittoresco paesino ligure.

Lerici è un affascinante città della provincia della Spezia, adagiata sulla riva orientale del Golfo della Spezia. Si trova al centro di una minuscola insenatura naturale nota come Seno di Larici, sormontata da un promontorio roccioso. Il Comune è parte del Parco naturale regionale di Montemarcello-Magra-Vara.

Nel corso della chiacchierata il sindaco di Lerici ha voluto sottolineare come la località abbia conservato la sua connotazione di borgo marinaro, accennando alla presenza dei caruggi, tipici vicoletti liguri costruiti a favore di vento per permettere alla brezza marina di rinfrescare le strade.

Il primo cittadino ha poi affermato: “Lerici è una cittadina accogliente. È una cittadina che ha la sua originalità” e per questo è una delle destinazioni turistiche più ambite della Liguria. In passato ha anche accolto personalità artistiche del calibro di Gabriele D’Annunzio, Virginia Woolf, Henry James, George Sand, Herbert Lawrence e i poeti romantici inglesi Percy Bysshe Shelley e George Gordon Byron.

A tal proposito, Leonardo Paoletti ha chiuso ricordando che ogni 30 agosto si festeggia a San Terenzo il compleanno del Golfo dei Poeti, nomignolo dato a Lerici nel 1910.

Luoghi d’interesse a Lerici

  • Castello Monumentale: costruito dai pisani sopra un promontorio per difendersi dai nemici
  • Torre e oratorio di San Rocco: complesso eretto nel 1287 in stile barocco, accoglie splendidi dipinti
  • San Terenzo: frazione di Lerici nota per le sue casette colorate
  • Chiesa di San Francesco d’Assisi: situata vicino Piazza Garibaldi, è dedicata alla Madonna di Maralunga
  • Villa Marigola: costruita come luogo di villeggiatura dai marchesi Ollandini, risale alla metà del Settecento
  • Rotonda Lungomare Lerici: molto frequentato di sera e di giorno, è ricco di negozi e ristoranti

Piatti e prodotti tipici di Lerici

A Lerici c’è tanto da vedere e anche da mangiare, con un connubio incredibile tra mare e terra. Particolarmente saporito è il polpo di Tellaro che prende il nome dall’omonima frazione del Comune di Lerici. Secondo la leggenda il polpo avrebbe salvato Tellaro dai pirati uscendo dall’acqua e attaccandosi alle corde delle campane della chiesa per lanciare l’allarme.

Altrettanto interessante è il panigaccio, una tipologia di pane senza lievito da mangiare con stracchino, affettati, sughi e molto altro. Tra gli altri piatti tipici di Lerici abbiamo anche la capponada, la zuppa di datteri alla lericina, la farinata e i biscotti di Lerici.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare