Laigueglia, borgo ligure in provincia di Savona

Oggi ci troviamo in provincia di Savona, a Laigueglia, un caratteristico borgo ligure. Scopriamo insieme le sue peculiarità e tutte le sue attrazioni turistiche!

Oggi ci troviamo a Laigueglia, un piccolo borgo di mare in provincia di Savona, in Liguria. E’ parte del club “I Borghi più belli d’Italia” ed è famosa per ospitare nel mese di febbraio il Trofeo Laigueglia, la corsa ciclistica di apertura del calendario ciclistico italiano.

Ma scopriamo meglio questo incantevole comune!

Perchè si chiama così?

Secondo alcune supposizioni storiche l’origine del termine deriverebbe dal nome Aquilia, quest’ultimo derivante dall’insegna delle legioni dell’Impero romano – l’aquila – che attraversavano questo tratto di ponente ligure lungo la via Iulia Augusta.

 

Cosa visitare? I monumenti storici.

  1. La Chiesa parrocchiale di San Matteo: situata nel centro storico di Laigueglia. Eretta in stile barocco tra il 1754 e il 1783, al suo interno sono conservati pregiati dipinti di pittori genovesi del Cinquecento e del Seicento.
  2. Le Architetture militari: le frequenti incursioni piratesche lungo il territorio della Repubblica di Genova costrinse molte località della costa a dotarsi di postazione d’avvistamento e di difesa. Proprio sulla riva del mare resta soltanto uno dei tre torrioni cinquecenteschi edificati a Laigueglia, quello denominato “il Baluardo”.
  3. L’Oratorio di Santa Maria Maddalena: situato nel centro storico di Laigueglia, conserva all’interno opere come una pala di Domenico Piola del 1676.

Cosa fare? Le attività turistiche.

  1. Il Wow Aquapark: il World on Water (WOW) è il più grande Parco Acquatico di giochi gonfiabili posizionati sull’acqua, in mare aperto, mai realizzato in Italia. Più di 1200 metri quadrati di puro divertimento con: scivoli, dondoli, percorsi orizzontali e di arrampicata, tappeti elastici e tanto altro ancora!
  2. Il Colla Micheri Medieval Village: un meraviglioso piccolo borgo medievale sorto su una collina tra Laigueglia e Andora, lungo la romana Via Julia Augusta.
Scorcio del Borgo di Colla Micheri

Cosa mangiare? I piatti tipici.

  1.  I frisciöi de gianchetti: note come le frittelle di bianchetti.
  2. marunsìn: ovvero dei biscotti duri a base di mandorle.
  3. E’ paste d’amandùaé papuétte è treïe: dei dolci a base di mandorle ricoperte di glassa con la caratteristica forma di paperetta e triglia.

Il dolce tipico natalizio: Le Balette

Le balette de S.Maté“, frittelle dolci a base di farina e uvetta che vengono proposte ogni anno alla fiera di S. Matè, in occasione dei festeggiamenti per il patrono San Matteo. 

La classifica dei tre ristoranti da provare assolutamente!

  1. Il Ristorante Pacan
  2. Il Ristorante pizzeria “L’Impronta
  3. Il Ristorante pizzeria “Il Pirata”

Quello che non sai: le curiosità

  1. A Laigueglia sono state girate alcune scene del film Inkheart – La leggenda di cuore d’inchiostro del 2008 di Iain Softley e con protagonisti Brendan FraserAndy SerkisHelen MirrenJim Broadbent e Paul Bettany.
  2. Nell’album Un incontro in jazz di Gino Paoli viene eseguito un brano dal titolo Canzone di Laigueglia composta da Rosario Bonaccorso con parole dello stesso Paoli.
  3. E’ gemellata con: Höhr-GrenzhausenGermania, dal 1972, Semur-en-AuxoisFrancia, dal 2000 e La ThuileValle d’Aosta, dal 2013.

In Good Morning Kiss Kiss è intervenuto il sindaco di Laigueglia, Roberto Sasso Del Verme:

«Inizierei la visita dal Torrione del Cavallo, che è uno dei punti più fotografati. Laigueglia è uno dei borghi più belli d’Italia, veramente ben tenuto ed è una mini fortezza sul mare che si affaccia sul molo e su una delle spiagge più belle della Liguria di ponente. Qui c’è una chiesa patronale veramente monumentale, la Chiesa di San Matteo, al cui interno c’è un’unicità al mondo: trattasi dei “cartelami”, che sono opere fatte nel 1830, alte 14 metri. Sono sempre esposte nella navata destra della nostra parrocchia. La chiesa ha due campanili fronte mare e i pescatori li hanno utilizzati come punto di riferimento. Sul Promontorio di Capo Mele, inoltre, c’è una piccola chiesetta, il santuario di Nostra Signora delle Penne, e si può ammirare un panorama mozzafiato; talvolta, nelle giornate più belle si arriva a vedere anche la Corsica. Per quanto riguarda l’aspetto naturalistico, ci sono tanti percorsi da fare , per fare trekking o andare in bicicletta. Il nostro dolce tipico natalizio sono “Le Ballette di San Matteo”, frittelline rotonde fatte con farina, uova, zucchero, lievito per dolci, burro, scorza di limone, Marsala, uvetta e pinoli.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

A dicembre 2022 uscirà al cinema “Avatar – La via dell’acqua” di James Cameron. Le prime foto di Kate Winslet che interpreta una guerriera.
Oggi ci troviamo a Pellezzano, uno splendido comune della Campania in provincia di Salerno. Scopriamo insieme le attrazioni e il cibo.