Collalto Sabino, borgo laziale in provincia di Rieti

Oggi ci troviamo in provincia di Rieti, a Collalto Sabino, uno splendido borgo del Lazio. Scopriamo insieme le attrazioni e il cibo.
ph Pietro (Wikipedia)

In questo appuntamento di “Saluti da Kiss Kiss“, rubrica in onda dal lunedì al sabato su Radio Kiss Kiss, facciamo tappa a Collalto Sabino, caratteristico borgo del Lazio in provincia di Rieti. Fa parte del circuito de “I Borghi più belli d’Italia“.

Ma scopriamo meglio questo incantevole comune!

Perché si chiama così?

Il toponimo deriva dalla collocazione del borgo sul colle omonimo (Collis Altus) e designa anche i suoi primi signori, o domini, che diedero origine alla baronia: i Collalto.

Cosa vedere e cosa fare a Collalto Sabino?

  • Chiesa della Madonna della Speranza: situata fuori dalle antiche mura, fu costruita nel 1774 inn stile neogotico, mentre il campanile venne aggiunto nel dopoguerra. La cappella fa parte di una costruzione più ampia nota come Villino Latini.
  • Castello baronale: situato in cima al borgo, risale al XII-XIII secolo. È appartenuto a tante famiglie che nel corso del tempo hanno effettuato diverse ristrutturazioni. Oggi è di una società che apre le visite il sabato e la domenica.
  • Parco Regionale del Monte Cervia e del Monte Navegna: Collalto Sabino è situato al suo interno. È costituito da boschi, laghi, gole e torrenti.
  • Forra di Riancoli: qui è possibile fare attività di canyoning presso il centro natura avventura.
  • Lago del Turano: anche qui è possibile fare numerose attività all’aria aperta, tra cui escursioni, trekking, sci nautico, pesca sportiva, passeggiate a cavallo.

Cosa mangiare a Collalto Sabino?

  • Polenta alla spianatora con spuntature di maiale
  • Sagne olio, aglio e pomodoro
  • Gnocchetti fatti in casa con le fave
  • Zuppa di fave, cicerchie e ceci
  • Minestra coi fasoi (fagioli)
  • Nociata, dolce fatto con noci tritate e miele tra due foglie di alloro

Ecco alcuni ristoranti da provare!

  • Trattoria La Campagnola
  • Ristorante La Quercia
  • Ristorante Albergo Belvedere

A Radio Kiss Kiss è intervenuta Marai Pia Mercuri, sindaco di Collalto Sabino:

«Il borgo appartiene al circuito de “I borghi più belli d’Italia”. Iniziamo la visita dalla piazza; il nostro è un paese di antichissime origini. Ha una posizione strategica, si trova a quasi mille metri sopra il livello del mare e c’è aria buona. Facciamo parte della Riserva Naturale di Monte Navegna e Monte Cervia, infatti siamo circondati da boschi, torrenti e lo scenario è davvero suggestivo. Alla Forra di Riancoli, inoltre, è possibile effettuare il Canyoning. Non lontano, ad una ventina di minuti di distanza, c’è anche il Lago del Turano. Da vedere assolutamente le rovine di Montaiano, che erano un antico borgo distrutto tra il 1280 e il 1400. Sul Monte San Giovanni sono stati trovati reperti archeologici di epoca romana di grande valore. Sotto l’aspetto culturale non si può perdere il Castello baronale, dove hanno vissuto varie famiglie che lo hanno ristrutturato più volte. Oggi appartiene ad una società ed è visitabile il sabato e la domenica. Tra le specialità tipiche ci sono gli gnocchetti fatti in casa con le fave.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

A dicembre 2022 uscirà al cinema “Avatar – La via dell’acqua” di James Cameron. Le prime foto di Kate Winslet che interpreta una guerriera.
Oggi ci troviamo a Pellezzano, uno splendido comune della Campania in provincia di Salerno. Scopriamo insieme le attrazioni e il cibo.