Chioggia, comune veneto nella città di Venezia

Questa mattina, nella nostra rubrica saluti da Kiss Kiss, abbiamo parlato di Chioggiacomune veneto della città metropolitana di Venezia, guidati dalle parole del Sindaco Mauro Armelao.

Cióxa in veneto chioggiotto, è un comune italiano che si trova ai margini meridionali della città metropolitana e confina con la laguna veneta a nord e ad ovest, il mare Adriatico a est, le foci dell’Adige ed il delta del Po a sud. La leggenda sulle origini di Chioggia si collega a quella di Enea, mitico eroe troiano fuggito alla distruzione di Troia che navigò per il Mediterraneo per poi stanziarsi nel Latium. Con Enea partirono anche Antenore, Aquilio e Clodio che, a metà del viaggio, si separarono dal loro concittadino per dirigersi verso la laguna veneta fondando rispettivamente PadovaAquileia e Clodia. Si richiama a questo mito il simbolo della città, un leone rampante rosso su argento, scelto da Clodio stesso in ricordo della sua città natale, ed il nome della città stessa.

Luoghi di interesse ed attività a Chioggia
  • La Porta Garibaldi: una fortezza che segna l’accesso al centro della città rinascimentale di Chioggia a sud del centro storico. La data di costruzione della porta non è certa ma si aggira attorno al 1300, anno caratterizzato da numerose guerre. La struttura ha subito nel corso del tempo svariati restauri, l’ultimo dei quali è stato commissionato dall’ufficio del settore dei lavori pubblici di Chioggia a novembre 2018.
  • Il Ponte Vigo: chiude il canale a ridosso della laguna conducendo alla piazza omonima prospiciente la stazione dei battelli diretti a Pellestrina e nella quale troneggia un’alta colonna sormontata dal Leone marciano, simbolo dell’orgoglio veneto ma ironicamente chiamato dai veneziani el gato (“il gatto”) perché di dimensioni molto inferiori a quelle del leone di Venezia, causa di forti litigi, le famose “baruffe”, tra veneziani e chioggiotti, questi ultimi ritenendosi offesi dal disprezzo che tale appellativo preclude.
  • La Cattedrale di Santa Maria Assunta: è la chiesa principale di Chioggia e la cattedrale della diocesi omonima.
  • La Basilica di San Giacomo Apostolo: la basilica contiene il ceppo su cui, secondo la tradizione, si sedette Maria con in braccio il Cristo morto, e il quadro di autore ignoto che ritrae la scena. La chiesa contiene anche alcuni affreschi e le sculture dei Sette Doni.
  • Il Borgo San Giovanni: si tratta di un sobborgo posto a sud del centro, collegato tramite un ponte al quartiere di Brondolo.
  • La Chiesa di San Domenico – Santuario del Cristo: costruzione che sorge su una piccola isola, separata da Chioggia dal canale di San Domenico. La fondazione della chiesa risale al XIII secolo e fu amministrata prima dai domenicani e poi dai gesuiti
Piatti tipici di Chioggia
  • le “Sarde in saor” (sardine fritte con cipolle bianche di Chioggia cotte in aceto di vino bianco)
  • “Bigoli in salsa” (pasta lunga con un sugo di acciughe salate),  
  • “Peoci in cassopipa” (cozze cucinate con cipolla e aglio) 
  • “Suca risi” (minestra di zucca con chicci di riso),  
  • la “Ciosota il dolce tipico locale con radicchio e carote rigorosamente delle terre venete.
Rivivi qui l’intervista a Max & Max a Mauro Armelao, Sindaco di Chioggia

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Rosa Chemical è stato ospite su Radio Kiss Kiss in diretta da Sanremo con Marco e Raf. Rivivi qui l’intervista!
Su Radio Kiss Kiss, abbiamo scoperto le meraviglie di Bagnoregio, guidati dalle parole del Sindaco Luca Profili.