Campiglia Marittima, borgo toscano in provincia di Livorno

Oggi ci troviamo a Campiglia Marittima, uno splendido borgo in provincia di Livorno. Scopriamo insieme le sue peculiarità e tutte le sue attrazioni turistiche!

Oggi ci troviamo a Campiglia Marittima, uno splendido borgo in provincia di Livorno. Fa parte del circondario della Val di Cornia e ospita la popolosa località termale di Venturina Terme.

Il borgo di Campiglia Marittima fa parte dei “Borghi più belli d’Italia”.

Ma scopriamo meglio questo incantevole comune!

Perchè si chiama così?

Dal latino campus (campo), il toponimo è attestato per la prima volta nel 1004 come Campillia. Risale, invece, al 1862 la specificazione Marittima, cioè «della Maremma».

 Cosa visitare?

Campiglia Marittima ospita i seguenti siti di interesse storico-culturale:

  • Palazzo Pretorio è l’edifico più importante del borgo. Situato nel cuore del centro storico, si eleva su due grandi arcate in calcare bianco e grigio. La facciata è caratterizzata dalla presenza dei numerosi stemmi dei Capitani del Popolo. L’edificio ospita oggi l’Archivio Storico del Comune di Campiglia, la Biblioteca dei Ragazzi, il Museo del Minerale, una mostra  permanente che raccoglie le opere del pittore e incisore Carlo Guarnieri.
  • La Rocca di Campiglia è una rocca che domina il centro abitato di Campiglia ed è inserita all’interno di un parco archeologico. Il suo Museo espone i reperti che sono stati ritrovati durante gli scavi e che hanno permesso di ricostruire gran parte della storia del complesso e le sue evoluzioni.
  • Il Parco archeominerario di San Silvestro è un’area naturale protetta di interesse locale.
  • Museo di arte sacra

Cosa fare? Le attività turistiche.

  • Le porte della cinta muraria: Porta Ribellino, Porta Pisana, Porta Fiorentina.
  • Il Teatro dei Concordi è il teatro comunale di Campiglia. A lungo utilizzato come cinema, ha ospitato negli anni varie iniziative in ambito teatrale e culturale. 
  • Ospita le Terme del Calidario: si tratta di una sorgente di acqua calda a 36°, anticamente frequentata dagli Etruschi e dai Romani. Si trovano nella località termale di Venturina Terme, frazione del Comune di Campiglia Marittima.

Cosa mangiare? I prodotti tipici.

La schiaccia Campigliese è il prodotto tipico del comune. Si tratta di una dolce e saporita torta croccante che va consumata accompagnata con vino bianco o con del vin santo.

Prima si procede ad un impasto con ingredienti farina, uova, strutto, zucchero e pinoli. Dopodiché si inserisce il tutto nel forno a media temperatura (180°) per circa 30 minuti.

Il dolce ha ottenuto il riconoscimento PAT (Prodotti agroalimentari tradizionali).

La classifica dei tre ristoranti da provare assolutamente

  • Il Goccetto Vino E Taglieri
  • Ristorante Mamanonmama
  • Ristorante Locanda Il Canovaccio

Quello che non sai: le curiosità

  • Da Novembre 2021 il comune è stato associato a “I Borghi più belli d’Italia” 
  • È famosa per l’evento “Apritiborgo”: un’attesissimo festival con protagoniste il teatro e le arti di strada, che si tiene tutti gli anni dall’11 al 15 agosto. Nacque nel 2005 grazie alla collaborazione con l’Accademia di belle arti di Firenze.
  • Lo stemma del Comune è di colore rosso e raffigura un levriere rampante.

In Good Morning Kiss Kiss è intervenuto il sindaco di Campiglia Marittima, Alberta Ticciati:

«Campiglia è un paese originario di minatori e di cave, che però poi ha saputo sviluppare un borgo bellissimo. La Rocca di Campiglia è una rocca che domina l’abitato ed è il punto più alto del borgo. Da lì si può ammirare tutta la costa degli Etruschi. Il paese, infatti, è in collina ma affaccia sul mare. La Porta Sant’Antonio è una delle porte di accesso più caratteristiche, perché è la porta collocata più in alto e da lì, scendendo, si vede la bellezza dell’intero borgo, delle vie, delle piazze e della cinta muraria. A Palazzo Pretorio ospitiamo la mostra “Carlo Guarnieri”. Oggi le miniere sono chiuse e sono state riconosciute come sito d’interesse nazionale dal Ministero dei Beni Culturali. Sono visitabili solo con guide specialistiche perché per accedervi bisogna calarsi. Venturina Terme è la nostra frazione più popolosa, dove ci sono le terme e il Calidario (antica Sorgente Naturale Toscana). Tra i piatti tipici c’è la Schiaccia Campigliese, che è una torta croccante che va consumata accompagnata con vino bianco o con del vin santo; ma ottimi anche il pescato e la cacciagione.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

“Tramontana” è il nuovo inedito del giovane Matteo Romano. Il brano, dedicato al vento del nord, sarà in radio dal 1 luglio.
Dal 1 luglio, in rotazione radiofonica, la nuova canzone del rapper Emis Killa intitolata “Lucifero”.