Calvello, borgo lucano in provincia di Potenza

Questa mattina, nella nostra rubrica saluti da Kiss Kiss, abbiamo parlato del comune di Calvello, in provincia di Potenza, grazie alle parole della sindaca Anna Cantisani.

Calvello sorge nel cuore della Basilicata e della provincia di Potenza, a ben 730 metri sopra il livello del mare, non distante dal confine con la Campania. Il comune contiene 1740 abitanti circa.

Luoghi di interesse a Calvello
  • Castello: citato sia ai debutti dell’anno Mille che nel ‘200, passò di mano tra famiglie e subì più volte delle ristrutturazioni per via dell’attività sismica della zona.
  • Ponte di Sant’Antuono: costruzione in pietra a forma di arco ribassato, ad arcata unica e dalle fondamenta solide. Si tratta di un’opera edificata da artigiani locali, con la direzione di alcuni abili ingegneri dell’epoca come monaci benedettini e pontieri specializzati. Prima della costruzione del ponte, il collegamento tra il Piano e il rione sant’Antuono era tutt’altro che agevole: il passaggio veniva infatti creato tramite delle passerelle pericolanti. Il ponte è costruito sul fiume La Terra, che per via dei suoi numerosi affluenti è un corso d’acqua di ampia portata.
  • Chiesa e convento di Santa Maria de Plano: fondato dai benedettini di Marsico Nuovo probabilmente nel XVI secolo, forse sui resti di un edificio già esistente. Contiene una statua in legno che raffigura la Madonna col Bambino.
  • Cappella della Potentissima: viene citata in quanto cappella appena costruita nel 1784. La chiesa contiene una statua della Madonna della Santissima datata 1700, una tela del 1695 e un altare maggiore che presenta decorazioni che riprendono i motivi delle ceramiche che forse, un tempo, ricoprivano il pavimento.
  • Santuario del Monte Saraceno: è un luogo di culto che sorge oltre i mille metri sopra il livello del mare, con tutta probabilità su una precedente postazione militare.
Piatti e prodotti tipici di Calvello
  • Fusilli mollicati con peperoni cruschi
  • Strascinati con il sugo di carne pezzente
  • Cavatelli e fagioli
  • Pzzat’la cavellese
  • Rafanat, frittata con il rafano
  • Pastatelle alle castagne
  • Insaccati tipici locali come la salsiccia
  • Funghi
  • Miele
  • Tartufo
Riguarda qui l’intervista di Max e Max ad Anna Cantisani, sindaca di Calvello

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

“All I Want For Christmas Is You” è il classico natalizio per eccellenza. Ma quanto porta, ogni anno, nelle tasche di Mariah Carey?
Nasce il primo “sindacato” per animali lavoratori: ne ha parlato su Radio Kiss Kiss il fondatore Nicolò Bissolati.