Bardi, borgo emiliano in provincia di Parma

Questa mattina, nella nostra rubrica saluti da Kiss Kiss, abbiamo parlato del comune di Bardi, in provincia di Parma, grazie alle parole della sindaca Valentina Pontremoli.

Bardi sorge nella parte più occidentale della provincia di Parma, non distante dal confine tra Emilia Romagna e Liguria, vicino alla corrispondenza tra il torrente Noveglia e il torrente Ceno. Essendo nell’alta valle del Ceno, il paese è situato a 625 metri sopra il livello del mare. Il comune conta quasi 2000 abitanti e un numero altissimo (un centinaio) di frazioni, tra cui figura la città fantasma di Vosina.

Principali luoghi di interesse a Bardi
  • Castello di Bardi: simbolo del paese, risale all’epoca alto-medievale. È considerato uno dei principali edifici militari italiani ed è sede del Museo della Civiltà Valligiana. È famoso anche per la leggenda del fantasma del Castello di Bardi (clicca qui per leggere la sua origine)
  • Palazzo Maria Luigia: sede del Comune, risale al XVI secolo, epoca rinascimentale. Fu ampliato a più riprese e oggi, oltre al Comune, è sede anche della biblioteca comunale e dell’ufficio turistico.
  • Castello di Pietracervara: di epoca antica, oggi sono visitabili i suoi resti, di notevole valore storico.
  • Castello di Gravago: potrebbe risalire al VIII secolo, cioè l’epoca longobarda. Dopo tanti passaggi dovuti alle dominazioni, è stato abbandonato e oggi sono conservati i resti tra la vegetazione.
  • Chiesa di Santa Maria Addolorata: in stile neobizantino, contiene numerose opere pregiate. Ad esempio: la statua seicentesca dell’Addolorata, due crocifissi del XV secolo, un Sant’Andrea del XVII secolo, il Busto della Vergine del pittore seicentesco Francesco Nuvolone detto “il Panfilo” e soprattutto lo Sposalizio di santa Caterina e i santi Giovanni Evangelista e Giovanni Battista, meglio nota come Pala di Bardi, opera giovanile del Parmigianino, realizzata tra il 1521 e il 152
  • Chiesa di San Giovanni Battista: edificata al debutto del 1500, ha delle preziose decorazioni rococò al suo interno. Al suo interno contiene opere di rilevante valore artistico.
  • Chiesa di San Francesco: di grandi dimensioni, cinquecentesca ma ricostruita in stile barocco.
  • Castello di Pione
  • Castello di Pietracervara
  • Castello di Pietragemella
  • Castello di Pietra Nera
  • Castello di Sidolo
  • Santuario della Madonna delle Grazie
  • Oratorio di San Siro
  • Oratorio della Beata Vergine di Pompei
Piatti e prodotti tipici a Bardi
  • Funghi porcini, tipici della zona
  • Tartufi
  • Salumi
  • Formaggi, specialmente il Parmigiano Reggiano
  • Piatti a base di cinghiale
Rivivi qui l’intervista di Max e Max a Valentina Pontremoli, sindaca di Bardi

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

L’attrice premio Oscar Helena Bonham Carter è diventata la nuova presidente della prestigiosa London Library.
Ufficiale: il 9 dicembre arriva la versione deluxe dell’album “Noi, loro, gli altri” del rapper Marracash, con un nuovo singolo all’interno.