Prova costume: i consigli per la dieta last minute

L’estate è arrivata e in tanti non sono pronti ad affrontare la tanto temuta prova costume

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato delle diete last minute per l’estate insieme alla dott.ssa nutrizionista Adriana Carotenuto.

Buongiorno dottoressa! Andando un attimo off topic, ma le spezie e il piccante aiutano a mangiare meno?

“A mangiare meno proprio no, ma hanno un effetto antinfiammatorio”

Ma ora siamo in estate e noi vorremmo fare una dieta last minute come fanno molti, perché andiamo al mare. C’è la possibilità di recuperare almeno uno o due chili in poco tempo?

“Diciamo che per perdere peso e ritrovare la forma fisica non è mai troppo tardi, sempre però con un buon mix di ingredienti. Serve la dieta giusta, una perfetta idratazione e un po’ di attività fisica. Però c’è la possibilità di perdere tre o quattro chili prima di andare in vacanza, ovvero la dieta chetogenica normoproteica che non va confusa con le tante diete iperproteiche che ormai sono di moda. Infatti, in questa dieta abbiamo un apporto di proteine in linea con il fabbisogno fisiologico. Non più proteine rispetto al nostro bisogno e un apporto ridotto di glucidi e lipidi. Quindi che succede? Che in poco tempo, anche dieci o quindici giorni, riusciamo a buttare giù tre o quattro chili velocemente e in maniera localizzata. È però assolutamente sconsigliato il fai da te in quanto ci sono delle controindicazioni assolute. Dunque, quindici giorni prima di andare in vacanza si può fare questa dieta specifica. Si perde peso velocemente senza avere fame, ma prima di esporsi al sole è importante reintrodurre i carboidrati in maniera graduale, altrimenti si rimettono in pochi giorni i chili”.

Per glicidi e lipidi cosa intendiamo?

“I glicidi sono i carboidrati, cioè il pane, la pasta, il riso, la frutta. Invece i lipidi sono i grassi sotto tutti i punti di vista. Però in questa dieta abbiamo pochi glicidi, pochi carboidrati e una quantità normale di proteine e questo fa si che il nostro organismo sviluppi dei corpi chetogeni che non ci fanno avere fame”.

Dottoressa, siccome ci sono bambini all’ascolto, un piccolo esempio? Visto che si parla di glicidi e lipidi, cosa devo mangiare?

“Per esempio la mattina lo yogurt greco, a meta mattina delle mandorle o della frutta secca e a pranzo un’insalata con pollo o con della carne bianca. Al pomeriggio invece possiamo prendere di nuovo uno yogurt greco o della frutta secca, mentre la sera del pesce. Questo per dieci giorni consentirà di perdere due o tre chili”.

Abbiamo parlato di spiagge e di estate, ma c’è qualche alimento che ci può proteggere dal sole?

“Questa è una cosa importantissima. Possiamo chiedere aiuto sia a dei macro e micro nutrienti come i grassi buoni. Quindi ancora una volta la frutta secca e l’avocado che è ricco di acidi grassi monoinsaturi ed ha un’azione antiossidante. Via libera alle vitamine e ai carotenoidi presenti nei kiwi, negli agrumi, nei peperoni, nella rucola. Attenzione alle insalatone sulla spiaggia però! Perché si vedono insalate con uova sode, mozzarella, tonno, olive. Basta una fonte proteica e tutte le verdure che volte. E poi è importantissima l’acqua che interviene in tutti i processi biologici, permette alle cellule di ricevere il nutrimento e di eliminare le scorie e le tossine in eccesso. Durante l’estate va bene anche un po’ di acqua frizzante perché sudiamo e possiamo reintegrare i sali persi”.

Grazie dottoressa per essere stata con noi!

“Grazie a voi e kiss kiss a tutti!”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Il FEM (Future Education Modena) è un centro per l’innovazione in campo ambientale ed educativo che sviluppa progetti in grado di coinvolgere i ragazzi delle scuole italiane