The Libertines, dopo nove anni arriva “Run Run Run”

The Libertines sono Peter Doherty – voce/chitarra, Carl Barât – voce/chitarra, John Hassall – basso e Gary Powell– batteria.

The Libertines sono super emozionati di annunciare l’uscita del loro quarto album “All Quiet On The Eastern Esplanade”, fuori l’8 marzo 2024. Il disco arriva nove anni dopo il precedente e apre proprio con “Run Run Run” uscito oggi.

All Quiet On The Eastern Esplanade si apre con il primo singolo Run, Run, Run, un inno punk rock. Carl: “Questa canzone parla di quando ci si sente in trappola e si tenta di scappare dalla propria triste vita un po’ come in ‘Post Office’ di Bukowski. La peggior cosa per i Libertines sarebbe restare bloccati nella routine del ‘corri corri corri’ cercando costantemente di rimanere ancorati al passato.”

All Quiet On The Eastern Esplanade vede la reunion del quartetto che, sparso tra Francia, Danimarca, Margate e Londra, ha consolidato ancora di più il legame ed è riuscito a tirar fuori quella che sembra essere la miglior musica della loro carriera finora.

Composto da undici incredibili canzoni scritte dai membri della band, l’album è stato prodotto da Dimitri Tikovoï, producer nominato ai Grammy (The Horrors/Charli XCX/Becky Hill) e registrato ai The Albion Rooms di Margate. Il disco è stato interamente registrato tra febbraio e marzo in sole quattro settimane e rifinito agli La Ferme de Gestein Studios in Normandia con l’additional production e il mix di Dan Grech-Marguerat (Lana Del Rey/Liam Gallagher/Paul McCartney).

La storia della scrittura di All Quiet On The Eastern Esplanade inizia nel settembre del 2022 a Port Antonio in Giamaica dove Doherty e Barât si riuniscono e lontani da ogni distrazione la chimica tra i due rinasce.A febbraio di quest’anno poi Peter e Carl si riuniscono a John and Gary a The Albion Rooms e, racconta Doherty“siamo davvero tornati insieme come band. È stato un raro momento di pace e unione con il contributo di tutti i membri della band.”

Secondo Carl, il viaggio dei Libertines li ha portati a questo momento. “Il nostro primo disco è nato dall’eccitazione e dall’incredulità del fatto che ci fosse davvero permesso di stare in uno studio. Il secondo è nato dal conflitto, il terzo dalla complessità mentre in questo sembra fossimo tutti davvero nello stesso posto, alla stessa velocità e davvero connessi.”

Peter“Siamo al settimo cielo e abbiamo fatto goal… sono contentissimo per i ragazzi!” aggiunge poi più seriamente “Mi sento come se avessimo completato un cerchio come band, e finalmente possiamo far sentire a tutti queste canzoni perché ce ne sono di fortissime nel disco. Ci saranno altri dischi dei Libertines? Lo spero!”

L’album si intitola All Quiet On The Eastern Esplanade perché unisce un accenno all'indirizzo del loro hotel all’amore per il famoso romanzo contro la guerra di Erich Maria Remarque.

Tracklist:

  1. Run, Run, Run
  2. Mustang
  3. Have A Friend
  4. Merry Old England
  5. Man With The Melody
  6. Oh Shit
  7. Night Of The Hunter
  8. Baron’s Claw
  9. Shiver
  10. Be Young
  11. Songs They Never Play On The Radio

The Libertines sono Peter Doherty – voce/chitarra, Carl Barât – voce/chitarra, John Hassall – basso e Gary Powell– batteria. La band conta all’attivo tre album: Up The Bracket (2002); The Libertines (2004); and Anthems For Doomed Youth (2015).

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Marco D’Amore è stato ospite negli studi di Radio Kiss Kiss. Ci ha raccontato del suo ultimo film, ma anche della sua carriera nel cinema.
Sono stati approvati una serie di regolamenti sul Codice della strada non esattamente in linea con la stretta sulla sicurezza. Vediamoli.