Taylor Swift, caos sui biglietti del suo nuovo tour

Molti disagi e disguidi nell'acquistare i biglietti del nuovo tour di Taylor Swift sono diventati un vero caso mediatico. Scopriamo perché.

Taylor Swift nelle ultime ore è nell’occhio del ciclone, non solo della stampa, non solo del gossip ma soprattutto della giustizia. Ebbene sì, la cantante di West Reading – classe 1989 – è sott’accusa, o meglio, la vendita dei biglietti del suo nuovo tour mondiale su Ticketmaster, suscitando l’indignazione da parte di alcuni politici democratici e repubblicani che si sono fatti domande sull’influenza e lo status dell’azienda all’interno dell’industria musicale. 

Ma scopriamo con chiarezza cosa è realmente successo circa il nuovo tour di Taylor Swift: in poche parole? Una corsa sfrenata ai biglietti. Ma non è tutto: la questione è arrivata fino al Senato degli Stati Uniti; la scorsa settimana, infatti, migliaia e migliaia di fan dell’artista si sono precipitati su Ticketmaster per aggiudicarsi l’ingresso a una delle tappe previste per seguire il concerto della pop star, ma sono state riscontrare delle irregolarità nel sistema e la società di emissione dei biglietti ha – letteralmente – bloccato le vendite “a causa delle richieste straordinariamente elevate per i sistemi di biglietteria, che si sono rivelati insufficienti per poter soddisfare la gran mole delle richieste”. I fan, così, sono rimasti in attesa sul sito per diverse ore, frustrati ed alla fine anche a mani vuote.

E la questione è arrivata a diventarne un vero e proprio caso giuridico: la senatrice Klobuchar, infatti, dopo aver saputo l’accaduto, ha scritto una lettera al presidente e amministratore delegato di Live Nation Entertainment, proprietaria di Ticketmaster, per condividere la sua agitazione sullo “stato della concorrenza” nel settore dei biglietti per spettacoli e concerti. Così il Dipartimento di Giustizia ha avviato una vera e propria indagine antitrust sulla suddetta società per scoprire se ci sono stati degli abusi di potere in tal senso.

Data la portata dell’accaduto, è stato concordato che il 22 novembre un sottocomitato del Senato USA darà luogo ad un’udienza sulla “mancanza di concorrenza” nel settore della vendita dei biglietti per gli eventi, viste le non poche difficoltà che hanno riscontrato i fan di Taylor Swift per acquistare i biglietti del suo tour. Inoltre, persino il New York Times ha sottolineato come la senatrice democratica Amy Klobuchar del Minnesota abbia confessato: “Quando non c’è concorrenza per incentivare servizi migliori e prezzi equi, ne soffriamo tutti le conseguenze”. Staremo a vedere, allora, come si risolverà il caso.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

L’attrice premio Oscar Helena Bonham Carter è diventata la nuova presidente della prestigiosa London Library.
Ufficiale: il 9 dicembre arriva la versione deluxe dell’album “Noi, loro, gli altri” del rapper Marracash, con un nuovo singolo all’interno.