Svelata l’identità di Liberato: ecco chi è

Nei registri SIAE, l'identità di Liberato è stata associata al musicista Gennaro Nocerino, un nome che su Kiss Kiss avevamo già sentito.
Dopo tanto tempo, cade il mistero sull’identità di Liberato. A “incastrare” l’artista sono stati i dati SIAE e dei crediti riportati su YouTube e Google. Ma su Kiss Kiss, quattro anni fa, avevamo già capito qualcosa…

La scoperta ha dell’incredibile e nasce dai social, nei quali è stato notato che nel sito della SIAE, per il brano Future Romance si leggono accreditati i nomi di Raymond Fiore, Borut Viola e Liberato. Al contempo, però, andando a cercare il video ufficiale del brano, nei crediti si legge: “Written & Produced by: Fiorious, Bawrut & Gennaro Nocerino”. L’associazione di nomi è presto fatta. Come sappiamo – e come facilmente intuibile – Raymond Fiore è Fiorious e Borut Viola è Bawrut. Di conseguenza, sembrerebbe proprio che Liberato sia Gennaro Nocerino.

Lo stesso accade cercando il brano We Come From Napoli su Google. Il brano, si legge, è a opera di Liberato con Gaika e 3D, ma se si leggono gli scrittori in calce al testo, figurano Gaika Tavares e Gennaro Nocerino. Ancora una volta, l’associazione tra il nome d’arte e quello di battesimo non lascia scampo.

Ma mentre Google più volte ha riportato errori, il dato della SIAE confrontato al video YouTube di Future Romance sembra una prova assolutamente schiacciante. E ciò porta a credere che quello su Google non sia un errore.

Nel 2018, a Radio Kiss Kiss, il giornalista e autore Gianni Valentino presentò Io non sono Liberato, un libro nel quale indagava l’identità del famoso artista napoletano. Nel volume, il nome di Gennaro Nocerino è tra i “sospettati”, ma l’artista non accettò un confronto con Valentino. Con Pippo Pelo, lo scrittore analizzò la questione e pose un punto di domanda sul nome di Nocerino. Insomma, lo scrittore aveva sollevato più di un dubbio.

Per ora, tutti gli indizi fanno pensare che Liberato e Gennaro Nocerino siano la stessa persona.

In conclusione, non sappiamo se il disguido sul nome si possa attribuire all’artista o alla SIAE. Da una parte, è lecito pensare che Liberato abbia sbagliato ad accreditarsi col proprio vero nome nel brano con Fiorious e Bawrut. Con le tecnologie correnti e la capacità di incrociare i dati, sarebbe stato impossibile per l’artista produrre dei brani a suo nome facendo sì che questo non venisse associato allo pseudonimo.

Dall’altra, si deve anche considerare l’eventualità che la SIAE abbia letto il nome Gennaro Nocerino nella lista dei compositori di Future Romance e che abbia automaticamente accreditato Liberato come autore, dal momento che, come chiunque, anche Liberato si è registrato alla SIAE dichiarando il proprio nome di battesimo. Questa costituirebbe la prova definitiva. Se fosse davvero successo un evento simile, allora sarebbe stata innanzitutto la SIAE a fare in modo che conoscessimo il nome dell’artista.

Sul web, è possibile rintracciare dei video di Nocerino. Peraltro, anch’egli cantante, produttore e tastierista, componente del duo Herr Styler. Gli utenti si stanno scatenando nel paragonare la voce, la fisicità e le movenze delle due personalità. Accostare le due vocalità è però un’operazione complicata: sappiamo quanto Liberato faccia un uso pervasivo dell’autotune.

Infine, bisogna ricordare che il progetto Liberato è stato spesso chiacchierato in quanto collettivo, non come un singolo cantante. C’è quindi la possibilità concreta che Gennaro Nocerino sia una parte del progetto, e non l’unico elemento che lo costituisce.

A questo punto, non rimane che attendere conferme o smentite da parte dell’artista. Ma la strada sembra quantomeno tracciata.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Irama sta pensando di abbandonare l’Italia per migliorare la sua musica e far conoscere ancor di più quella italiana al Sud America.
Nella giornata di ieri, abbiamo dovuto dire addio alla meravigliosa Olivia Newton-John, cantante, attrice, simbolo e artista a tutto tondo.