Super Bowl, trionfa l’hip hop ed Eminem si inginocchia

Lo show del Super Bowl è stato il trionfo dell'hip hop. Ad attirare l'attenzione anche il gesto di Eminem che si è inginocchio sul palco.

Si è tenuto al SoFi Stadium di Inglewood lo show americano più atteso dell’anno. Il Super Bowl, la finale del campionato della National Football League, ha visto trionfare i Los Angeles Rams, che hanno vinto 23-20 contro i Bengals.

Ciò che rende il Super Bowl così speciale è senza dubbio lo show che si tiene durante l’intervallo della partita. Per la prima volta i protagonisti sono state le star dell’hip hop.

A salire sul palco quest’anno sono stati: Dr. Dre, Snoop Dogg, Mary J. Blige, Eminem, Kendrick Lamar e, a sorpresa, 50 Cent.

Il primo ad aprire lo show è stato Dr. Dre, vera istituzione della scena rap statunitense; ha proseguito Snoop Dogg (negli ultimi tempi al centro di pesanti polemiche in America dopo le accuse di violenza sessuale), seguito da Mary J. Blige, circondata di ballerini.

Subito dopo è subentrato Kendrick Lamar, seguito dall’incursione di 50 Cent, inizialmente non prevista, e infine è salito sul palco Eminem. Quest’ultimo, al termine della sua esibizione, si è inginocchiato per rendere omaggio al celebre gesto fatto nel 2016 dall’ex dei San Francisco 49ers, Colin Kaepernick: il quarterback si inchinò durante l’esecuzione dell’inno americano, in segno di protesta contro le brutalità della polizia sui neri.

All’evento che precede il Super Bowl, invece, hanno preso parte anche i Maneskin, che sono stati tra il pubblico durante lo spettacolo di Miley Cyrus.

Insieme agli artisti dell’hip hop, al Super Bowl si è registrata la presenza di grandi star di Hollywood, tra cui: Ben Affleck con Jennifer Lopez, Ryan Reynolds, Kanye West, Justin Bieber e Charlize Theron. Ad attirare particolarmente l’attenzione, è stato Harry d’Inghilterra, arrivato a sorpresa con la cugina Eugenie di York e senza la moglie Meghan.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo sei anni Beyoncé torna con un nuovo album dal titolo “Renaissance”. L’uscita è prevista per il 29 luglio.
Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.