Sanremo 2023: svelati i duetti della quarta serata

Duetti i Sanremo 2023: uno spoiler ne ha svelati alcuni! Saranno tutti confermati? Leggi qui le probabili performance.
A sorpresa, sono usciti in anticipo i nomi di chi sarà presente accanto ai cantanti in gara.

Con ogni probabilità, la ragione per cui sappiamo i prossimi duetti di Sanremo è una fuga di notizie. Infatti, mentre Amadeus non ha annunciato ufficialmente i nomi degli ospiti della serata di venerdì 10 febbraio, Il Giornale li ha spoilerati in un articolo scoop. È quindi preferibile parlare di probabili duetti, in attesa delle conferme ufficiali.

Alcuni nomi tra quelli anticipati sono clamorosi, perché riportano dei grandissimi big della nostra musica sul palco dell’Ariston. Ad esempio, pare che Ultimo abbia scelto Eros Ramazzotti per il suo duetto. Gli Articolo 31 avrebbero, invece, selezionato il nome di Fedez, riunendo il duo con J-Ax che ha sfornato grandi successi qualche anno fa.

Con Lazza ci sarà un nome d’eccellenza, quello di Emma Marrone, idem per Giorgia che ha scelto Elisa. Paola e Chiara saranno coi producer Merk & Kremont, i Modà​ canteranno con Le Vibrazioni, Leo Gassman con Edoardo Bennato, LDA con Alex Britti, giANMARIA con Manuel Agnelli, i Colla Zio con Ditonellapiaga, Madame con Izi, Mara Sattei con Noemi, Sethu con i BNKR44, Shari con Salmo, Rosa Chemical con Rose Villain, Tananai con Don Joe. Nome particolarmente a sorpresa per il duetto di Olly, addirittura quello di Lorella Cuccarini.

Di alcuni, come Marco Mengoni, Elodie e Anna Oxa, non è stato spoilerato niente, cosìcome sembra che Gianluca Grignani volesse duettare con Piero Pelù ma poi l’idea sia tramontata.

Ci resta da scoprire innanzitutto se questi nomi sono reali e verranno confermati dall’annunciato ufficiale di Amadeus. In secondo luogo, dovremo capire quali nomi saranno accostati agli artisti di cui ancora non è stato rivelato il duetto.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

A proposito del consumo di insetti, Singapore ha da poco approvato ben 16 specie diverse che saranno commestibili in differenti fasi della loro vita. E in Italia?