Nun ce penzà, Liberato è tornato!

Il cantautore napoletano la cui identità resta ancora un mistero da risolvere, Liberato, è tornato - a sorpresa - con un nuovo singolo ed un nuovo album.

Lo stavamo aspettando. Lo stavate aspettando. Ed è tornato. Poco prima della mezzanotte del 10 maggio, il rapper napoletano, Liberato, la cui identità risulta ancora anonima – ha pubblicato un nuovo singolo e un nuovo album, scatenando il mondo del web e della musica.

Un ritorno a sorpresa, ma che – letteralmente – tutti i napoletani (e non solo) si auspicavano. Nun ce penzà – il secondo singolo – Partenope – il primo – Nunneover, Anna, Guagliuncella Napulitana, Cicerenella e ‘Na storia ‘e ‘na sera gli altri, che compongono questo nuovo progetto discografico dal titolo “Liberato II” e dalla durata complessiva di 27 minuti e 20 secondi, nemmeno mezz’ora.

“Liberato canta ancora” così scrive l’artista su Instagram per annunciare l’uscita dell’attesissimo nuovo album. Ma non solo. Sul canale YouTube ufficiale del cantante sono già disponibili i visual di tutte le tracce dell’album, fra cui veri e propri videoclip dei brani E Te Veng’ a Piglià – precedentemente già uscito come singolo – e Partenope – quest’ultimo per la regia del fidato Francesco Lettieri, girato a Palazzo Reale; un video che ci porta indietro nel tempo, in una Napoli sfarzosa e barocca in cui Giacomo Rizzo veste i panni del re e la danzatrice Tonia Laterza quelli della sirena.

Una carriera che ha avuto inizio il giorno di San Valentino del non così lontano 2017 con la pubblicazione sull’omonimo canale YouTube Musica del suo primo singolo, Nove maggio e che lo ha portato – nel corso degli anni – grazie soprattutto al mistero celato dietro la sua identità ad incalzare sempre di più quell’hype che lo rende così interessante agli occhi dei media e del pubblico. Un maestro delle apparizioni, certamente, capace di sorprendere e di accendere a suo piacimento non solo l’interesse verso se stesso ma anche verso il mito della città di Napoli.

Il testo di Nun ce penzà

Nun ce penzá
Nun è colpa nosta
Ch’è fernuto ccà
Tu vuó na risposta
Nun t”a pozzo dà
Nun putimmo fá ammore forever
Appicciammo together
Ma tu nun ce penzá
Io so’ capa tosta
Nun te ‘ncaricá
Nun ‘o faccio apposta
Tu vott’a scurdá
Baby, please, I can’t wait anymore
Abballanno c”o mare ‘int’ô core
[Interludio] Nun ce penzá
Nun ce penzá
No, nun ce penzá
Nun ce penzá

Chello c’ammo passato nun ‘o sape nisciuno
E jastemme c’ammo jittato cuntancelle â furtuna
‘E vase ‘int’a Whatsapp quanno tu staje luntano
C”o core chino ‘e scippe nun c”a faccio cchiù
Baby, ma tu chi sî?
Sî na ‘nziriata, va bbuono accussì
Baby, what do you see?
Duje scieme che parlano ‘e malincunia

Ma tu
Nun ce penzá
Nun è colpa nosta
Ch’è fernuto ccà
Tu vuó na risposta
Nun t”a pozzo dà
Nun putimmo fá ammore forever
Appicciammo together
Ma tu nun ce penzá
Io so’ capa tosta
Nun te ‘ncaricá
Nun ‘o faccio apposta
Tu vott’a scurdá
Baby, please, I can’t wait anymore
Abballanno c”o mare ‘int’ô core

Chello c’ammo passato nun è colpa ‘e nisciuno
A Madonna t’accumpagna, a me ce penza ‘sta luna

Ch”e mane a dint’â sacca I don’t know what to do
C”o core chino ‘e scippe nun c”a faccio cchiù

Nun ce penzá
Na manera nun ce sta
Nun me cercá
Lassa stá, nun me chiammá
Nun me parlá
Vide tu chello ch’hê ‘a fá
Nun ce scucciá
Nun ce sta cchiù niente ‘a fá

Baby, ma tu chi sî?
Na dio ‘e azzeccata, ma va bbuono accussì
Baby, what do you see?
Duje scieme che parlano ‘e malincunia

Ma tu
Nun ce penzá
Nun è colpa nosta
Ch’è fernuto ccà
Tu vuó na risposta
Nun t”a pozzo dà
Nun putimmo fá ammore forever
Appicciammo together
Ma tu nun ce penzá
Io so’ capa tosta
Nun te ‘ncaricá
Nun ‘o faccio apposta
Tu vott’a scurdá
Baby, please, I can’t wait anymore
Abballanno c”o mare ‘int’ô core

Nun ce penzá
L’ammore è na stronza che vene e che va
I’ so’ vagabondo, nun me fido ‘e stá
Nun putimmo fá chesto forever
And ever, and ever, and ever again
Uh[Outro] Nun ce penzá
No, nun ce penzá
(Nun me parlá)
(Vide tu chello ch’hê ‘a fá)
Nun ce penzá
(Nun ce scucciá
Nun ce sta cchiù niente ‘a fá)
Nun ce penzá
(Nun ce scucciá)
(Nun ce sta cchiù niente ‘a fá)
Nun ce penzá
(Nun ce penzá)
(Na manera nun ce sta)
Nun ce penzá
(Nun me cercá)
(Lassa stá, nun me chiammá)
Nun ce penzá
(Nun me parlá)
(Vide tu chello ch’hê ‘a fá)
Nun ce penzá
(Nun ce scucciá)
(Nun ce sta cchiù niente ‘a fá)
Nun ce penzá

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Ha già superato un milione di visualizzazioni su YouTube il nuovo singolo di Ana Mena insieme ad Abraham Mateo dal titolo Quiero Decirte.
Fuori ovunque dal 27 Maggio il nuovo singolo del cantante bolognese Ibisco con la produzione di Cosmo dal titolo Darkamore.