Marco e Marianna Morandi: “Siamo finiti in analisi per il nostro cognome”

Se essere figli d’arte apparentemente può sembrare un privilegio e fare gola a tanti, la verità è che spesso un genitore famoso diventa una figura ingombrante. A confermarlo sono i figli di Gianni Morandi in una recente intervista rilasciata a Il Corriere della Sera.

Marianna, 55 anni e Marco, 50 anni, sono nati dall’unione del cantante con Laura Efrikian, con la quale è stato sposato dal 1966 al 1979. I due hanno rivelato di essere stati in analisi e non hanno problemi a rivelarlo.

Marco ha affermato: “Il nostro problema è che non potevamo mai sbagliare, eravamo “i figli di”, sempre con lo sguardo degli altri puntato addosso, da come ci vestivamo a come ci comportavamo”.

Quando poi gli viene chiesto cosa gli sia mancato da piccoli, Marianna non allude alle cose materiali come la pizza o il gelato con il papà, ma alla presenza. Per quanto riguarda invece l’educazione ricevuta dal padre Gianni, è sempre stata improntata sul rigore.

Marianna nell’intervista ricorda quando aveva deciso di diventare attrice e come aveva reagito il papà: “Non era severo, di più! Mi ripeteva: se vuoi fare qualcosa, devi essere la numero uno. Vuoi cantare? Devi essere come Liza Minnelli. Vuoi fare l’attrice? Allora come Monica Vitti, che peraltro al mare da mia madre in Sardegna mi diceva sempre che dovevo fare l’attrice comica. Capisce perché a un certo punto mi sono tirata fuori?».

Marco Morandi di professione però fa proprio il cantautore e su questo ha commentato: “Per il mio lavoro, purtroppo, è stato un continuo paragone. Ma se devo fare un bilancio, siamo in pari. Partiamo comunque da un grande privilegio”.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare