Madame indagata: Sanremo a rischio?

Madame sarebbe finita sotto indagine per falso ideologico durante il periodo del covid: può davvero essere esclusa dal Festival di Sanremo?
La cantante in gara al Festival sembra essere coinvolta in un indagine su green pass falsi.

Come sappiamo, Madame parteciperà nuovamente al Festival di Sanremo. La sua scorsa partecipazione, avvenuta due edizioni fa con il brano Voce, ha fatto sì che la cantante vicentina si affermasse ancora di più nel panorama nazionale, garantendole parecchi premi tra cui la Targa Tenco al miglior testo.

Poche settimane fa, oltre all’annuncio della partecipazione alla 73° edizione della kermesse, è stato svelato anche il titolo della canzone di Madame: Il bene nel male. Peraltro, pare che il titolo originario del brano sia stato oggetto di discussione tra l’artista e la produzione del Festival, poiché inizialmente fu presentato un titolo troppo esplicito.

I problemi per Madame, però, non finiscono qui. Da poco, la cantante di Tu mi hai capito è stata oggetto di cronaca per dei documenti falsificati. La vicenda è iniziata con un’indagine svolta ai danni di due medici vicentini Daniela Grillone Tecioiu (con il suo compagno) ed Erich Volker Goepel. L’accusa è quella di aver falsificato dei certificati vaccinali in modo da consentire l’ottenimento del green pass da parte di alcuni pazienti.

Tra loro, ci sarebbe proprio Madame, al secolo Francesca Calearo. Scrive il giornalista Enrico Ferri: “A circa dieci mesi di distanza da quell’inchiesta, aperta con le ipotesi di reato di corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e peculato, si scopre ci sono anche indagati eccellenti tra i clienti dei medici No vax”.

Inoltre, anche la tennista Camila Giorgi sarebbe finita nell’inchiesta in quanto paziente che si è fatta falsificare il certificato verde.

Cosa succede in vista di Sanremo?

L’indagine è in corso, quindi è difficile a dirsi. Un’esclusione avrebbe del clamoroso, perché sarebbe relativa a un episodio mai visto prima d’ora. I partecipanti al Festival, comunque, non sono sotto contratto con l’emittente. Ciò significa che non sarebbe possibile applicare, in questo caso, il codice etico previsto dall’organizzazione. Inoltre, Sanremo 2023 inizierà martedì 7 febbraio, quando, con tutta probabilità, le indagini non avranno fornito un esito definitivo. Ad ogni modo, l’artista andrebbe incontro all’accusa di falso ideologico.

Certo è che l’avventura di Madame nella nuova edizione del Festival non sta iniziando con le migliori premesse.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Rosa Chemical è stato ospite su Radio Kiss Kiss in diretta da Sanremo con Marco e Raf. Rivivi qui l’intervista!
Su Radio Kiss Kiss, abbiamo scoperto le meraviglie di Bagnoregio, guidati dalle parole del Sindaco Luca Profili.

le ultime news